Aumentare le prenotazioni dirette in hotel: 15 consigli di marketing

aumentare prenotazioni dirette in hotel con una strategia

Riuscire a gestire una struttura alberghiera non è un lavoro da poco, lo sappiamo bene. Diventa ancor più difficile nel momento in cui c’è bisogno di massimizzare i nostri guadagni e aumentare le prenotazioni dirette.

Tuttavia, questi processi possono diventare notevolmente più facili e comprensibili quando si mettono le basi con una solida strategia di marketing.

In questo articolo, andremo a spiegare alcune strategie fondamentali nell’ambito del marketing turistico per aiutarti a rimanere competitivo all’interno di questo settore sempre più difficile e variegato.

Come aumentare le prenotazioni dirette in hotel

1. É fondamentale conoscere bene il proprio target di clienti

È cruciale per una struttura alberghiera che vuole aumentare le prenotazioni dirette capire esattamente quali sono i propri clienti di riferimento e quali sono i loro bisogni e necessità nel momento in cui stanno cercando di prenotare un soggiorno. 

Ogni volta che i futuri ospiti effettuano una prenotazione nel sito, assicuratevi che abbiano la possibilità in una specifica sezione del booking engine di inserire quelle che sono le loro preferenze e i loro interessi. Questo darà sicuramente l’impressione all’ospite che l’obiettivo dell’hotel sia focalizzato nel fornire la migliore esperienza possibile.

2. Metti in mostra cosa rende unica la tua struttura e i suoi punti di forza

Avere una completa e profonda conoscenza (USP) di cosa rende il proprio hotel appetibile agli ospiti è utile in quanto saranno proprio quelli i fattori da “spingere” e sottolineare nei social media, siti internet e campagne promozionali. 

Per esempio, se la struttura è pet-friendly e ammette l’ingresso di animali, sarebbe un’ottima strategia quella di inserire un badge che evidenzia questo aspetto.

3. Rendi il tuo sito web intuitivo e user friendly 

È molto importante per un hotel avere un sito web che sia user e mobile friendly, così che il cliente possa trovare ciò che cerca in modo rapido e facile.

Il sito internet dovrebbe essere facile da navigare, con contenuti comprensibili, aggiornati, veloci e sicuri.

È importante che sia inoltre mobile-friendly, ovvero navigabile in modo rapido e dinamico anche da dispositivi mobile, dato il crescente e continuo utilizzo da parte degli utenti. 

É bene ricordare che un sito intuitivo infonde credibilità nella mente di chi lo visita, sbagliare o mancare questo passaggio potrebbe essere cruciale per il successo delle prenotazioni dirette.

4. Premia i tuoi ospiti se prenotano direttamente in struttura

Perché un utente dovrebbe visitare il sito della tua struttura se può semplicemente prenotare da un sito OTA?

Qui entra in gioco la bravura nel disintermediare.

Offrire sconti ai clienti che decidono di prenotare in modo diretto o sorprendere l’ospite all’arrivo in camera con un regalo, sono due dei tanti modi per fidelizzare il cliente facendogli così percepire il vantaggio della prenotazione diretta, permettendo poi l’instaurazione di un rapporto “più duraturo“.

Una buona leva sotto questo punto di vista può essere svolta dal CRM

5. L’accoglienza dovrebbe essere la priorità numero uno

L’esperienza di soggiorno conta e parecchio! 

I clienti generalmente sono ben disposti a ritornare in una struttura se l’esperienza che hanno avuto è stata piacevole e soddisfacente. Questo non si riduce solamente al tempo speso durante il pernottamento ma anche nel tempo speso nel vostro sito cercando le offerte.

Questo fa sì che gli utenti lascino recensioni e opinioni nei portali di riferimento, portando di seguito nuove prenotazioni dirette da utenti che leggeranno le stesse recensioni e rimarranno sorpresi.

6. I prezzi devono rispettare i fattori stagionali della domanda

Impostare correttamente i prezzi per la tua struttura è una procedura che dovresti padroneggiare al meglio. Quando imposti i prezzi e listini vanno considerati diversi fattori che caratterizzano la stagione come i giorni speciali/festivi e gli eventi presenti nel medesimo periodo.

Questo ti garantirà senza dubbio un incremento del tuo RevPAR (o fatturato generato per camera disponibile).

7. Recensire la struttura dovrebbe essere semplice per l’utente

Nel momento del check-out, assicura di dare la possibilità al cliente di recensire il suo soggiorno. Che sia in un sito OTA, su TripAdvisor o sul tuo sito web, chiedigli sempre di esprimere la sua opinione. 

Altrimenti, grazie alle mail di post-stay configurabili su Slope, il sistema invierà automaticamente dopo uno o due giorni una mail al cliente ringraziando e chiedendo di recensire il suo soggiorno.

8. Le foto della tua struttura devono essere accattivanti

Un albergatore dovrebbe far sì che le foto utilizzate per promuovere la struttura nel sito, nelle OTA e nelle campagne pubblicitarie siano di alta qualità, accattivanti e recenti. Ingaggiare un fotografo professionista specializzato in fotografia di interni è quasi sempre la scelta più giusta. 

Troppo spesso le foto inserite nei canali OTA sono di alta qualità e curate in ogni particolare, mentre quelle nel sito ufficiale sono di scarsa qualità e spesso sgranate.

Cosa importante da far notare: mai caricare foto troppo diverse o non conformi agli alloggi presenti nella tua struttura, i clienti potrebbero rimanerne delusi!

9. I consigli devono essere personalizzati

Il turista moderno ama immedesimarsi nelle abitudini degli abitanti del posto. Cerca quindi di dare specifiche raccomandazioni e suggerimenti su cosa fare, dove mangiare e cosa vedere nella zona, così da far sentire il cliente ancor più apprezzato.

Puoi anche implementare o potenziare una pagina apposita nel blog del sito denominata “Cosa fare nei dintorni” in cui inserire pacchetti esperienziali, attività, luoghi speciali in base all preferenze dell’utente. Parte del successo delle prenotazioni dirette passerà anche da lì.

10. Creare un blog dedicato 

I blog sono senza dubbio uno delle strategie di marketing più efficaci, ma che richiedono anche più costanza.

Il blog per un hotel deve essere uno strumento per raccontare quello che accade intorno alla struttura ricettiva (eventi, corsi, tour, riconoscimenti …). Tuttavia per raggiungere questo obiettivo si ha bisogno di contenuti autentici ed originali che coinvolgano una community e che creino fiducia. 

Migliori sono i contenuti, più alta sarà la possibilità che il traffico del sito aumenti, portando quindi potenziali prenotazioni dirette.

Inoltre, prova a pianificare il numero di post e la cadenza settimanale o mensile degli stessi. Se fatta bene, questa potrebbe rivelarsi un’ottima strategia di marketing turistico.

11. Sfrutta al meglio il Channel Manager

I Channel Manager sono diventati uno strumento indispensabile per la pianificazione di vendita della propria struttura alberghiera, soprattutto se collegata a svariati canali OTA. 

Un channel Manager come quello di Slope garantisce un significativo risparmio di tempo nel gestire le disponibilità e le tariffe dell’hotel nelle piattaforme OTA. 

L’aspetto ancora più importante è la possibilità di impostare tariffe derivate in cui si incentiva la prenotazione nel sito ufficiale.  

12. Rendi l’uso dei Social Media parte integrante della tua strategia di marketing 

I turisti moderni al giorno d’oggi tendono a cercare luoghi e strutture turistiche all’interno di social network per vedere foto e leggere recensioni da altri utenti, prima addirittura di prenotare. 

Se non fai parte ancora del mondo dei social, è arrivato il momento di farne parte! 

È diventato cruciale per hotel e strutture ricettive promuovere la propria attività e i propri servizi all’interno dei social media nel modo più appropriato. 

13. Upselling e cross selling contano parecchio!

Anche solo pochi giorni prima dell’arrivo puoi inviare all’ospite una mail di pre-stay con la possibilità di effettuare:

  • l’upsell di una stanza
  • acquistare servizi extra a prezzi scontati
  • prenotare escursioni da fare durante il soggiorno 

Con Slope è possibile dare all’utente l’opzione di acquistare servizi ancillari durante la prenotazione. 

14. Attrai clienti con offerte in bassa stagione

Le offerte di bassa stagione sono più interessanti di quanto si pensi! 

Ci sono molti turisti che preferiscono viaggiare durante i periodi di bassa stagione ed è proprio lì che devi intercettarli con offerte mirate, pacchetti speciali ed eventi privati. 

Per fare questo puoi utilizzare il CRM, costruendo un segmento di pubblico ed una newsletter a tutti i clienti che negli ultimi 3 anni sono venuti a soggiornare nella tua struttura nel periodo di bassa stagione. 

Questa strategia ti aiuterà a massimizzare i ricavi e la presenza di ospiti nella tua struttura durante tutto l’anno, soprattutto nei periodi considerati “più spenti” e dove c’è ancora più bisogno di prenotazioni dirette.

15. Pacchetti e preventivi personalizzati per gruppi e soggiorni lunghi

Gli ospiti sono ospiti, che siano soli, in gruppo o per viaggi di lavoro. 

Anche per prenotazioni di gruppo puoi optare per la creazione di pacchetti speciali riservati o offrire scontistiche per ospiti che pernottano per periodi più lunghi della media

É altresì importante poter inviare preventivi personalizzati per singoli o gruppi in maniera agile ed in pochi click, quando si ha a che fare con le richieste di un gruppo le esigenze diventano molte e non è sempre facile preparare un preventivo chiaro e senza commettere errori.

Con il software gestionale Slope hai sempre sotto controllo ogni aspetto del tuo hotel.

Articoli consigliati