Analytics finalmente per tutti | Podcast Ep.86

Analytics finalmente per tutti

Il marketing si è evoluto da un processo creativo a un processo altamente basato sui numeri, specialmente sugli analytics.

Ogni giorno vengono aggregati una grande quantità di dati che troppo spesso rischiano di essere ad appannaggio soltanto di chi si occupa di marketing e non arrivano nelle mani dei direttori della struttura ricettiva.

Il dato non riesce quindi a diventare informazione e a risalire la corrente fino ad arrivare in maniera facile ed immediata fino alla scrivania del manager dell’hotel. Questo è un problema!

In questa ottantaseiesima puntata del podcast Ospitalità 4.0 Edoardo e Marco spiegano l’importanza di avere accesso agli analytics per tutti i membri del team dell’hotel.  

Dal dato storico al dato stimato

La figura del marketer ha subito negli ultimi anni un’evoluzione che ha fatto sì che gran parte del lavoro si concentri sull’analisi e sullo studio dei dati. Eppure macinare i dati non è di certo una cosa semplice da fare o perlomeno non è una competenza che tutti hanno. 

Quindi ci troviamo in azienda con delle persone (gli addetti ai lavori) che hanno una conoscenza capillare dei dati, ma non hanno gli strumenti per rendere quei dati informazioni fruibili a tutti i membri del team alberghiero, compreso il direttore o il proprietario della struttura.

L’obiettivo verso cui dobbiamo andare è quello di semplificare la fruizione del dato e renderlo accessibile a tutti. 

Gli analytics ci vengono incontro in questo essendo strumenti che ci assistono e semplificano la lettura aggregando dati in informazioni più chiari, tuttavia non è sempre così.

Come funzionano gli analytics? 

Si parte dal dato storico, questo rimane la fonte più importante di informazione da prendere in analisi. Lo scopo è quello di mettere in relazione i dati storici con azioni che li hanno influenzati.
Capire che un’azione polarizza i risultati in un certo modo è fondamentale. 

Il nostro obiettivo finale è quindi quello di delineare delle strategie (delle azioni appunto) atte a migliorare le performance del nostro business alberghiero. 

Partendo dal dato storico produciamo quella che è una proiezione che prende il nome di dato stimato

Come spesso vi abbiamo raccontato, la parole chiave da integrare in questo ambito diventa dunque semplificare, a favor di questo avere accesso a dati altamente fruibili e presentati in maniera comprensibile e graficamente accattivante è fondamentale.

Esempio: conoscere l’efficacia di una campagna pubblicitaria

Un esempio pratico nell’ambito dell’ospitalità alberghiera è l’analisi delle conversioni delle campagne pubblicitarie come Google Ads o Facebook Ads. Il nostro hotel investe del budget per promuovere il proprio sito su Google o su un social network e il nostro principale obiettivo deve essere quello di conoscerne con esattezza il ritorno sul nostro investimento.

Ci si aspetta dunque, immedesimandosi nella figura del direttore, di ottenere con cadenza certa delle statistiche chiare, come quelle che sono state le vendite del nostro motore di prenotazione booking engine

Quindi l’albergatore deve avere accesso ad informazioni per sapere come determinate campagne hanno performato, cioè quante prenotazioni sono arrivate e che volume economico hanno spostato.

Queste informazioni possono essere configurate in dashboard specifiche dove bisogna ricordarsi di accedere per andare a vedere e controllare.

Tuttavia il vero valore sta nel rendere queste informazioni fruibili al direttore o al proprietario della struttura in maniera ancora più facile.

Per esempio vogliamo fare in modo che reportistica e grafici predefiniti vengano inviati alla loro casella di posta con cadenza fissa.

Non tutti sanno utilizzare Google Analytics

Avere uno strumento come Google Analytics permette di poter conoscere il ritorno sugli investimenti pubblicitari in ambito di digital marketing, tuttavia non tutti gli albergatori sanno utilizzare Google Analytics e rischiano di perdersi tra le moltissime informazioni da decifrare e l’alta quantità di dati da interpretare. 

Non sapendo interpretare i dati di analytics l’albergatore rischia quindi di non prendere decisioni sensate. 

Per questa ragione è importante inviare a queste figure una reportistica automatica e semplificata che sia densa di valore informativo ma allo stesso tempo dalla facile consultazione.

Slope Analytics semplifica i dati

Per risolvere il problema abbiamo sviluppato un modulo chiamato Slope Analytics che permette all’albergatore di ricevere report completi sul rendimento e l’andamento delle strategie di marketing del proprio sito web, controllando in modo diretto le vendite che passano attraverso il booking engine. 

La consultazione dei report di Slope Analytics semplifica la lettura e la comprensione dei dati del sito web e delle campagne di web marketing.

Attraverso Slope Analytics è possibile:

  • controllare le visite del sito web
  • monitorare le performance e le prenotazioni del booking engine 
  • valutare il ritorno di investimenti delle campagne di advertising (Google Ads, Bing Ads, Facebook Ads, Instagram).

Slope Analytics presenta in maniera automatica dei report che sono semplici da leggere per tutti e che arrivano con cadenza periodica nella propria casella di posta elettronica.

Se sei interessato a saperne di più, invia una mail a marketing@slope.it

Con il software gestionale Slope hai sempre sotto controllo ogni aspetto del tuo hotel.

Articoli consigliati