Che cosa sono i GDS con Gianfranco Chiaretta | Podcast Ep.141

Che cosa sono i GDS e come può utilizzarli un hotel

Gli albergatori sono sempre alla ricerca di modi per aumentare la loro copertura per attirare più clienti, aumentare le entrate e far crescere il proprio fatturato. Tra i tanti canali distributivi rientrano certamente i GDS, sistema di distribuzione globale.

Nella 141esima del podcast Ospitalità 4.0 parleremo di GDS con Gianfranco Chiaretta

Gianfranco è co-founder di NetToHotel Srl, realtà che da oltre 10 anni si occupa di distribuzione GDS ed è il punto di riferimento per la commercializzazione a tutto campo degli alberghi italiani.

Che cosa sono i GDS?

GDS è l’acronimo di Global Distribution System

I GDS sono il canale principe per le prenotazioni B2B a cui si rivolgono agenzie viaggi e travel manager che cercano disponibilità e tariffe nelle strutture alberghiere in tutto il mondo.
Queste agenzie cercano strutture certificate attraverso una scheda tecnica da cui effettuano la prenotazione. 

I GDS vengono quindi utilizzato per attingere al mercato dei viaggi aziendali perché hanno la capacità di presentare hotel, voli e autonoleggi in un’interfaccia semplice e conveniente. 

Quali sono i GDS più famosi? 

Esistono diversi importanti sistemi di distribuzione globale che elaborano informazioni provenienti da hotel, compagnie aeree e distributori vari.

Tra questi i più importanti e conosciuti sono: 

  • Amadeus
  • Galileo
  • Pegasus
  • Sabre
  • Worldspan

Ogni Global Distribution System ha ovviamente il proprio set di tariffe di connessione e requisiti per iscriversi.

I GDS sono uno strumento del passato? 

Già negli anni ’70 i GDS erano presenti per facilitare il commercio elettronico B2B e furono le compagnie aeree che si accorsero di come erano fondamentali per automatizzare il processo di prenotazione per gli agenti di viaggio. 

Con la nascita dei canali OTA sembrava che i GDS dovessero finire alle corde, quando in realtà continuano ad essere fondamentali non solo per le prenotazioni alberghiera, ma anche per l’acquisto dei biglietti di volo. 

Ci sono specifiche tipologie di hotel che sono adatte alla vendita su questi canali di distribuzione? 

Molte aziende che organizzano viaggi per il proprio personale utilizzano il GDS come metodo di prenotazione preferito. 

Capire se la propria struttura ricettiva è adatta o meno al mercato dei GDS non è facilmente desumibile a priori, infatti all’interno di questi canali sono presenti alberghi di dimensioni medio e medio-grandi localizzati in città, periferie produttive di città o aeroporti. 

Per questo è legittimo domandarsi se le strutture che appartengono al segmento dell’extra alberghiero (case vacanze, B&B, agriturismi) possano distribuire sui GDS. 

La risposta è dipende!

L’extra-alberghiero può distribuire sui GDS, ma dobbiamo tener conto che la distribuzione su questo canale è standardizzata, prevede per esempio che la struttura offra reception 24h su 24h, caratteristiche degli alloggi standardizzati e sempre chiari senza sorprese. 

Il rapporto tra la struttura e il prenotante non è lampante come può essere sul booking engine del sito ufficiale e anche le informazioni che vengono messe a disposizione del cliente non sono dettagliate così come potrebbero essere su un canale come Booking.com oppure Expedia. 

Per questo motivo il nostro hotel, indipendentemente dal livello o tipologia, per poter aderire a questi sistemi di distribuzione deve avere degli standard di un certo tipo che spesso non sono tipici di agriturismi, case vacanze o B&B.

Vendere sui GDS non è come vendere sui canali OTA? Che differenza c’è?

Come sottolinea Gianfranco Chiaretta, tra GDS e OTA si vende e si ragiona in modo diverso

Generalmente chi prenota su un canale OTA va a cercare più il prezzo che la tipologia di struttura, mentre su GDS c’è un professionista dall’altra parte che non cerca il prezzo più basso, ma è attenta a qualità, professionalità e veridicità con ciò che offre la struttura. 

Come inizio a vendere le camere del mio hotel sui GDS? 

Se la struttura fa parte di una catena o di un marchio si è già associati, mentre se si è un hotel indipendente occorre rivolgersi ad un distributore indipendente come NetToHotel. 

Successivamente si verifica se la struttura corrisponde alle caratteristiche per fare un buon lavoro e si inizia a: 

  • creare la scheda tecnica dell’hotel
  • inserire i piani tariffari
  • negoziare accordi con gruppi di agenzie o consorzi
  • si imbastisce la strategia di collaborazione

Quali sono le regole imposte dai GDS?

Esclusività, correttezza dei dati e riprotezione del passeggero

Questi alcuni dei punti fermi, evidenziati nella puntata del podcast da Gianfranco Chiaretta, ed imposti dai GDS per intavolare una collaborazione che sia profittevole e senza intoppi. Se sulla riprotezione del passeggero in caso di overbooking non si scopre nulla di nuovo, un aspetto importante è quello della correttezza dei dati.

É molto importante che quanto dichiarato al momento dell’iscrizione nella scheda tecnica dell’hotel in termini di regole di garanzia, cancellazione e prezzi sia corretto e veritiero, in quanto altrimenti metterebbe a repentaglio la partnership con il GDS.

Articoli consigliati