Ross 1000: come inviare segnalazione ISTAT con Ross 1000

Ross 1000 Piemonte

Ross 1000 è il portale messo a disposizione da diverse regioni, tra cui la Regione Piemonte al fine di adempiere all’obbligo di trasmissione telematica dei dati sulle presenze. 

Ross 1000 mette quindi a disposizione degli albergatori una piattaforma web gratuita per la trasmissione telematica dei dati mensili relativi al movimento degli ospiti.

Il portale accetta solamente date in cui siano presenti arrivi e/o partenze, non permette il caricamento di file vuoti.

L’accesso avviene tramite la piattaforma SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) a cui molte regioni si affidano per l’autenticazione all’interno del portale Istat.

Il Portale Ross 1000 è utilizzato dalle seguenti regioni e province:

  • Abruzzo
  • Basilicata
  • Calabria
  • Emilia Romagna
  • Lombardia
  • Marche
  • Piemonte
  • Veneto
  • Provincia di Firenze
  • Provincia di Pistoia
  • Provincia di Prato

Come funziona la segnalazione tramite Ross 1000?

All’interno del portale si possono inserire manualmente i dati relativi ai movimenti turistici tramite le maschere di inserimento offerte dal programma.

Nel caso in cui l’albergatore sia dotato di un software gestionale alberghiero come Slope, allora il programma offrirà al gestore della struttura ricettiva un servizio di sincronizzazione con Ross1000.

L’albergatore che utilizza Slope dovrà solamente sincronizzare quel file nel portale senza la necessità di trascrivere i dati manualmente.

Come richiedere le credenziali di accesso Ross 1000 per la propria struttura?

Per richiedere le credenziali di accesso a Ross 1000 è necessario rivolgersi agli uffici regionali per il turismo della propria Regione.

Ricordiamo che Ross 1000 è al momento supportato dalle seguenti regioni e province ovvero Abruzzo, Basilicata, Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Marche, Piemonte, Veneto, provincia di Firenze, Pistoia e Prato.

SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, è la soluzione che ti permette di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione con un’unica Identità Digitale (username e password) utilizzabile da computer, tablet e smartphone.

Con le loro credenziale SPID i cittadini e le imprese potranno utilizzare:

  • servizi on line regionali
  • servizi on line comunali
  • servizi on line nazionali (INPS, INAIL, Agenzia delle Entrate, ecc).

Semplificare l’invio telematico dei dati Ross 1000 con il gestionale Slope

Sincronizzazione Istat Ross 1000 gestionale hotel Slope
Esempio della sincronizzazione del file Istat Ross 1000 con il gestionale Slope

Con il file Istat sincronizzabile da Slope vengono sincronizzati e generati in automatico questi dati:

  • Numero degli ospiti arrivati;
  • Numero degli ospiti partiti;
  • Presenze;
  • Camere e/o letti occupati;
  • Provenienza ospiti.

La sincronizzazione diretta dei dati ISTAT, quindi senza passare attraverso la compilazione manuale di un file, è solamente una delle tante funzionalità presenti nel PMS del gestionale Slope, come ad esempio la segnalazione della schedina alloggiati alla Polizia di Stato.

Perchè gli hotel non trovano personale? | Podcast Ep.163

Perché gli hotel non trovano personale con Duilio Galbiati

Alle porte dell’estate e della “ripartenza definitiva” gli hotel faticano a trovare personale qualificato da integrare nel proprio organico.

Da nord a sud gli albergatori lamentano, così come accaduto nell’estate del 2021, la difficoltà di trovare risorse umane. 

Non si parla di carenza specifica di receptionist e addetti al booking, manca anche personale di sala e di cucina, figure fondamentali per garantire la rotazione dei turni nel ristorante dell’hotel.

Nella 163esima puntata del podcast Ospitalità si parlerà di come provare a risolvere il problema della mancanza di personale, e lo faremo insieme a Duilio Galbiati, partner e direttore scientifico della Scuola Italiana Turismo e fondatore di lavoroinalbergo.it. 

Il motivo della mancanza di personale

La pandemia ha congelato e in qualche modo messo “in pausa” il settore dell’ospitalità, permettendo alle persone di ricollocarsi e ripensare al proprio percorso lavorativo. 

Secondo l’esperienza di Duilio Galbiati, nel periodo post-Covid molte figure che prima lavoravano nel settore dell’ospitalità si sono dovute reinventare e si sono ricollocate in settori lavorativi diversi non inerenti al mondo dell’hospitality. 

Coloro che hanno trovato lavoro in ambiti diversi, hanno preso consapevolezza che un altro stile di vita fatto di turnover e di domeniche da passare in famiglia è possibile. 

In questo contesto emerge l’importanza di come l’azienda alberghiera debba necessariamente investire di più sul personale: cercando di attirarlo, incentivando la sua crescita professionale (magari anche attraverso corsi di formazione) e creando un luogo di lavoro che sia sano e stimolante. 

Come provare ad arginare il problema della mancanza di personale in hotel 

A questo interrogativo che si pongono tanti gestori sembra non esserci purtroppo una risposta facile, e soprattutto non immediata.

Sono passati i tempi in cui nelle caselle email arrivavano curriculum a frotte ed era facile trovare figure con esperienza da chiamare anche solo per qualche mese… “per la stagione”. 

Tuttavia oggi un metodo “innovativo” per selezionare le migliori figure è sicuramente quello di andare ad attingere direttamente alla fonte, ossia all’interno delle scuole di formazione come Scuola Italiana Turismo, dove vengono formati professionisti del settore dell’ospitalità. In questi vivai di talenti e giovani entusiasti è più facile per l’imprenditore alberghiero individuare personale con le skill giuste

Non basta infatti trovare una “persona”, è importante che quella risorsa abbia la stoffa giusta non solo per gestire un check-in o una contestazione, ma anche per convertire una richiesta di un cliente in una prenotazione o per offrire un upsell. 

Secondo Duilio è fondamentale tornare ad investire sulle persone; questo sono il motore del nostro hotel e sono una delle principali strategie di vendita e di revenue che possiamo mettere in atto.

Istrice 2 Marche: come inviare segnalazione ISTAT con Istrice 2

Come inviare segnalazione ISTAT con Istrice 2

Istrice 2 è il portale che veniva messo a disposizione per la Regione Marche con la finalità di trasmissione telematica i dati sulle presenze dei flussi turistici. 

Istrice 2 è stato recentemente sostituito da Ross 1000.

Il portale Istrice 2 offriva agli albergatori delle Marche una piattaforma web gratuita per la trasmissione telematica dei dati giornalieri relativi al movimento degli ospiti (flussi turistici).

L’accesso avveniva tramite la piattaforma Istrice 2 che serve per trasmettere i dati giornalieri degli arrivi e delle partenze dei propri ospiti.

Come funzionava la segnalazione tramite Istrice 2?

Il responsabile della struttura ricettiva (hotel, agriturismo, B&B) si collegava al portale attraverso il seguente link.

All’interno del portale si possono inserire manualmente i dati relativi ai movimenti turistici tramite le maschere di inserimento offerte dal programma.

Il portale è compatibile con tutti i browser web e, come già detto, è relativo alla comunicazione dei movimenti turistici (C59) e della disponibilità delle strutture ricettive.

Nel caso in cui l’albergatore sia dotato di un software gestionale (come ad esempio il gestionale Slope), allora il programma offrirà al gestore della struttura ricettiva un servizio di generazione automatico di un file contenente un tracciato informativo interpretabile ed inseribile nel  portale Istat della regione Marche.

Il compito dell’albergatore sarà poi quello di importare il suddetto file senza la necessità di trascrivere i dati manualmente.

Semplificare l’invio telematico ISTAT con Slope

Come inviare la segnalazione per la regione Marche attraverso l'importazione di un file nel portale Istrice 2

Nel file da trasmettere con Slope vengono sincronizzati generati in automatico questi dati:

  • Numero degli ospiti arrivati;
  • Numero degli ospiti partiti;
  • Presenze;
  • Camere e/o letti occupati;
  • Provenienza ospiti.

La sincronizzazione con Istrice 2, quindi senza passare attraverso la compilazione manuale di un file, è solamente una delle tante funzionalità presenti nel PMS del gestionale Slope, come ad esempio la segnalazione della schedina alloggiati alla Polizia di Stato.

Channel Manager: che cosa è il Channel Manager e come sceglierlo

Channel Manager cosa è e come sceglierlo

Gestire la distribuzione sui vari portali tramite un Channel Manager?

Se qualche anno fa gli albergatori si interrogavano sulla necessità o meno di acquistare un channel manager per il proprio hotel, oggi il dubbio non sussiste più e non avere questo strumento software può creare seri problemi e complicazioni di gestione in hotel.

Scopriamo che cosa è un channel manager e cosa fa.

Definizione e significato di Channel Manager

Il channel manager è uno strumento software che ha il compito di sincronizzare prezzi, disponibilità e prenotazioni su tutti i portali di vendita e agenzie online (canali OTA) come Booking, Expedia o Airbnb. 

Il channel manager, oltre a ridurre in maniera notevole gli interventi manuali per gestire prezzi e disponibilità di determinati alloggi, mette al riparo l’albergatore dall’overbooking.

Situazioni di overbooking si possono verificare quando in un determinato portale OTA si segnala la disponibilità di un alloggio per un intervallo temporale, ma in realtà quella disponibilità in hotel NON c’è.

Accade così che il cliente effettua la prenotazione e se l’albergatore non si rende conto dell’errore, allora il cliente rischierà di arrivare in hotel senza avere una camera in cui soggiornare. 

È quindi evidente che il compito del channel manager sia quello di semplificare il lavoro all’albergatore e ridurre a zero la possibilità di commettere errori in quanto a disponibilità e sincronizzazione prezzi nei canali OTA.

esempio prenotazione sincronizzata automaticamente grazie al channel manager
Esempio di una prenotazione sincronizzata automaticamente nel planning di Slope

Quali sono i vantaggi offerti dal channel manager?

I principali vantaggi offerti da questo strumento software sono: 

  • Sincronizzare automaticamente disponibilità, prezzi e restrizioni nei portali OTA; 
  • Scaricare le prenotazioni dai canali OTA direttamente nel PMS;
  • Diminuire i costi del personale in quanto l’apertura e la chiusura degli alloggi viene effettuata in automatico; 
  • Gestire la vendita degli alloggi da un unico pannello di controllo (come nel caso di Slope).
Abilita i cookie per vedere questo contenuto.

Stai vedendo questo avviso perché il servizio “YouTube” utilizza cookie di terze parti. Per visualizzare questo contenuto, abilita i cookie cliccando su “Ok” nella barra dei cookie oppure apri le preferenze.

Channel Manager: 5 consigli da tenere in considerazione

Nel momento in cui si sceglie questo strumento non lasciatevi condizionare SOLO dal prezzo, è infatti importante tenere a mente alcune funzionalità che risulteranno fondamentali nei processi quotidiani di gestione alberghiera.

1. Canali con connessione XML a due vie

Deve avere una connessione a due vie con sistema XML.

Questo perché ha un’interfaccia software bidirezionale con una comunicazione “server to server” in grado di scambiare dati tra il channel manager stesso e le OTA, con cui vengono comunicati prezzi, disponibilità e registrazione di prenotazioni che arriveranno in hotel. 

2. Unica interfaccia da cui gestire i diversi canali OTA

Spesso chi sta al front desk in hotel si trova in difficoltà con la gestione dei diversi pannelli extranet dei canali OTA.

Un channel manager deve permettere di gestire disponibilità e prezzi dei diversi portali da un’unica piattaforma, consentendo di semplificare quanto più possibile questi passaggi.  

In tutto ciò deve garantire flessibilità; questo implica la possibilità di variare le disponibilità, decidere quanti e quali alloggi mettere in vendita, chiudere determinate tariffe ed impostare soggiorni minimi e massimi.

3. Possibilità di distribuire anche nei Metasearch

Non solo distribuzione sui classici canali OTA, ma anche su Metasearch come Trivago, Tripadvisor o Google Hotel Ads.

metasearch hanno il compito di interrogare il contenuto di più portali di vendita (tra cui canali OTA e sito web della struttura) e vanno ad aggregare i risultati in un’unica lista, dove vengono mostrate disponibilità e tariffe delle camere. 

4. Collegato con il PMS ed il booking engine

Il channel manager deve interfacciarsi con il PMS ed il booking engine.
Innanzitutto per evitare di andare in overbooking, ma anche per sincronizzare i dati dei clienti che hanno effettuato la prenotazione.

Un CM “friendly” si collega direttamente al planning dell’hotel e mostra per ogni giorno in esame quali camere sono libere e quali occupate, dando già a colpo d’occhio una visione chiara dello stato di aperture e chiusure.

5. Reportistica

Una reportistica chiara e dettagliata di quelle che sono le prenotazioni provenienti dai diversi portali di vendita permette di avere chiaro quali sono i canali su cui investire maggiormente

I report devono essere supportati da grafici e dall’impostazione di filtri che forniscano occupazione odierna e numero di prenotazioni registrate per mese.

In questo report sono mostrate le statistiche dei canali di vendita gestite del Channel Manager di Slope
Esempio di reportistica relativa ai canali di vendita Expedia, Booking.com, Trivago

Esempio e caso pratico di utilizzo del Channel Manager di Slope

Facciamo un esempio pratico di come lavora il channel manager di Slope e di cosa accade quando arriva una prenotazione da un portale OTA.

  1. L’albergatore configura il proprio channel manager e mette in vendita nel portale OTA 5 alloggi (camera matrimoniale standard), impostando prezzi e tariffe.  
  2. Mario Rossi prenota sul portale Booking una camera matrimoniale per due notti con check-in il 15 agosto 2019. 
  3. Il CM riceve i dati della prenotazione di Mario Rossi e si occupa di:
    • Diminuire la disponibilità della camera matrimoniale di quel periodo (da 5 a 4)
    • Scaricare la prenotazione all’interno del planning, indicando i dati di Mario Rossi
    • Aggiornare le disponibilità anche all’interno del PMS, così da evitare overbooking con lo stesso booking engine
    • Nel caso in cui il cliente Mario Rossi decidesse di annullare la prenotazione nel portale OTA, il channel manager riaggiornerà la disponibilità da 4 a 5.

Tutto in maniera completamente automatica e sincronizzata.