Channel Manager Booking.com: tutto quello che c’è da sapere

Channel Manager Booking.com

Nel 1996 Booking.com era solamente una startup olandese, oggi è un colosso del settore travel; il suo portale si è imposto nel mercato mondiale, offrendo 1.754.664 strutture in 130.898 destinazioni in 227 paesi e regioni in tutto il mondo.

Sulla piattaforma vengono prenotati ogni giorno più di 1.550.000 pernottamenti.

9 su 10 gestori di strutture ricettive si sono trovati negli ultimi anni a vendere le proprie camere su Booking, chiedendosi sempre più spesso quanto fosse conveniente e cercando soluzioni per ottimizzare le proprie strategie di vendita.

In questo articolo cercheremo di fare luce su come utilizzare un channel manager per vendere le proprie camere su Booking.com nel modo giusto!

Partiamo dalle basi, che cosa è il channel manager?

Un channel manager è un software in grado di sincronizzare disponibilità, tariffe, restrizioni e prenotazioni fra il vostro sistema gestionale alberghiero ed i portali di vendita online.
Avevamo già parlato delle caratteristiche di un buon channel manager.

Come collegare un Channel Manager a Booking.com?

In questo paragrafo spiegheremo qual è la procedura che deve seguire un albergatore per connettere il proprio channel manager all’OTA Booking.com.
Come prima cosa è fondamentale che il channel manager che avete adottato sia partner ufficiale di Booking.

Dopo di che occorrerà accedere all’extranet di Booking.com:
• Cliccare nell’icona Impostazioni e scegliere channel manager dal menù a tendina;
• Scegliere il channel manager con cui ci si vuole collegare ed inviare la richiesta;
• Il provider del channel manager riceverà una richiesta da Booking per confermare il collegamento con la struttura.
• Il provider del channel manager dopo aver confermato la richiesta, provvederà a effettuare il map (collegamento) delle camere tra Booking.com ed il software gestionale.

Gestione dei prezzi: Parity Rate sì, Parity Rate no

Il 2 agosto, dopo un percorso lungo tre anni, il Senato ha approvato con 146 sì e 113 no, il DDL Concorrenza, con il quale vengono definitivamente abolite le clausole della Parity Rate.
Dopo un iniziale botta e risposta tra Federalberghi e Booking.com, il dibattito non si è placato e in molti si sono chiesti quale strategia adottare, vendere su tutti i canali allo stesso prezzo o applicare uno sconto per le vendite dirette?

Facciamo un esempio!

Da un lato alcuni albergatori hanno deciso di inserire offerte migliori nei propri siti web, inserendo su Booking delle maggiorazioni che solitamente corrispondono alle commissioni, esempio:

  • 100,00€ sul proprio booking engine (prenotazione diretta);
  • 120,00€ sul portali OTA (e.g. Booking.com, Expedia);

Altri albergatori hanno invece deciso di tenere lo stesso prezzo sia sul sito ufficiale che su Booking, scegliendo così di essere più competitivi su quest’ultimo, nonostante le commissioni finali.

Perchè ho bisogno di un channel manager XML a 2 vie per gestire Booking?

Sia che vogliate rispettare la parità tariffaria tra i vari canali di vendita o vogliate applicare supplementi su determinati portali, in ogni caso si ha bisogno di un software in grado di gestire le operazioni in modo automatico.

Il channel manager ha il compito di sincronizzare: prezzi, disponibilità e prenotazioni su tutti i portali di vendita e distribuzione online; questo perché gestire manualmente disponibilità, restrizioni e tariffe è un’impresa davvero estenuante che va assolutamente delegata ad un software, così da automatizzarne e semplificarne la gestione.

Un hotel che vuole vendere su Booking.com ha quindi bisogno di dotarsi di un channel manager a 2 vie con sistema XML, questo perché ha un’interfaccia bidirezionale con una comunicazione “server to server” in grado di scambiare dati tra il channel manager stesso e le OTA, con cui vengono scambiati prezzi, disponibilità e registrazione di prenotazioni.

Inoltre dovrà essere in grado di aggiornare:

  • prezzi;
  • restrizione soggiorno minimo;
  • restrizione soggiorno massimo;
  • disponibilità;
  • chiusure.

Ma deve anche permettere di ricevere aggiornamenti in tempo reale sulle prenotazioni registrate; questo implica che per una gestione più semplice ed efficace della struttura è consigliabile usare un software all-in-one che integri booking engine e channel manager, così da poter tenere tutto sotto controllo.

Slope Channel Manager

Se ti stai chiedendo se il Channel Manager di Slope è in grado di aiutarti nella gestione dei vari canali OTA, tramite l’aggiornamento automatico di prezzi, disponibilità e prenotazioni… la risposta è sì 🙂 Contattaci!

Con il software gestionale Slope hai sempre sotto controllo ogni aspetto del tuo hotel.

Articoli consigliati