Come creare una campagna Facebook Ads per hotel e b&b

Facebook Ads per Hotel

Se sei curioso di scoprire come creare la tua prima campagna Facebook per aumentare la visibilità del tuo hotel sul web, questo è l’articolo che fa al caso tuo! Molti albergatori si domandano se e quanto sia vantaggioso utilizzare Facebook per promuovere la propria struttura e ricevere più prenotazioni dirette, la risposta non è banale e dipende dai criteri con cui viene fatta pubblicità.

In questa guida vi spiegheremo passo passo come creare in pochi minuti la vostra prima campagna Facebook Ads per hotel, b&b, agriturismo e casa vacanze, svelandovi alcuni segreti che vi permetteranno di creare una campagna efficace al minor costo!

Come prima cosa non dimentichiamoci che Facebook nasce con lo scopo di instaurare rapporti e di semplificare la comunicazione tra persone, di conseguenza da molti utenti della rete non è immediatamente associato ad una vetrina pubblicitaria, ma con un pizzico di attenzione e qualche buon approccio si può creare engagement suscitando così reazioni interessanti ai propri post ed alle proprie pagine social.

“Facebook, è il più grande social network esistente con oltre 1 miliardo di iscritti, di cui 27 milioni italiani. Secondo le stime del Content Marketing Institute, il 70% delle aziende b2b pubblica il doppio dei contenuti rispetto al 2015, ma spesso non sa farlo in modo efficace”.

Requisiti per una campagna Facebook ads di successo:

  1. Pagina Facebook;
    Innanzitutto si deve attivare una pagina e non un profilo privato, in quanto la pagina consente un’interazione ed una visibilità maggiore, permettendo di monitorare il traffico della pagina. Inoltre per un profilo privato non si possono sponsorizzare post.
  2. Sito web moderno;
    Il sito web deve essere la nostra casa base. La campagna Facebook Ads serve per attrarre nuovi e vecchi clienti, rimandandoli nel sito così da ultimare la prenotazione.
  3. Contatore visitatori sito (Google Analytics);
    Tenere d’occhio le statistiche attraverso strumenti come Google Analytics, tool gratuito per il tracciamento e l’analisi delle visite di un sito web, permette di capire risultati di conversione, monitorando l’andamento del traffico e del comportamento degli utenti.

Avvia la tua campagna Facebook Ads in pochi click

Per la nostra guida pratica immaginiamo di dover mettere in evidenza offerte e contenuti di Relais Villasole, una struttura di fantasia che useremo come esempio per mostrarvi i passi da seguire per creare la campagna Facebook Ads.
Nel nostro esempio, Relais Villasole è un boutique hotel di 25 camere nella provincia di Perugia.

Scegli il tipo di contenuto da mettere in evidenza

Promozione sito web e call to action
Ad esempio scegliamo di pubblicizzare il nostro sito web. Clicchiamo su “pubblicizza la tua azienda” e successivamente su “Fai in modo che più persone visitino il sito Web”.
Lo scopo principale è quello di connettere quante più persone al sito, così da fargli conoscere la struttura e portarli a scoprire offerte e promozioni.

A questo punto si apre una schermata in cui possiamo personalizzare la nostra inserzione. Nel campo “url” inseriamo l’indirizzo del nostro sito web (ad esempio www.relaisvillasole.it), nel “testo” inseriamo una descrizione di 90 caratteri che descriva la nostra struttura, infine possiamo scegliere l’immagine da mettere in evidenza.

Non dimenticatevi di inserire come “invito all’azione”, l’opzione “prenota subito”, così da avere una call to action (azione desiderata) che rimandi direttamente al booking engine del vostro sito, dove l’utente potrà visionare tariffe, disponibilità e sperabilmente completare anche la prenotazione.

Segmenta il tuo pubblico

Un passo fondamentale è quello della scelta del proprio pubblico, ed è probabilmente questa l’arma segreta di una campagna pubblicitaria Facebook Ads, ossia la possibilità di specificare con esattezza a quale segmento di pubblico vogliamo rivolgerci.

Chi vogliamo raggiungere? Età, genere, hobby, posizione geografica sono fattori rilevanti per la creazione di una campagna mirata che sappia essere specifica e ben indirizzata, così da poter raggiungere il cliente che vogliamo incuriosire. Più la campagna sarà specifica, maggiore sarà la possibilità di vedere i propri ricavi aumentare.
Il nostro scopo è quello di attrarre potenziali turisti dalle regioni circostanti al Relais Villasole (Perugia), così abbiamo deciso di targettizzare un pubblico tra i 18 e i +65 anni che abiti tra Firenze ed Urbino in un’area limitrofa fino a 60 chilometri.

Successivamente abbiamo scelto delle persone che soddisfino almeno uno dei seguenti requisiti. Tra i tag abbiamo messo i più generici “alberghi, turismo, vacanza”, ma anche “AirBnb, Booking.com, Lonely Planet, TripAdvisor, Trivago”, così da targettizzare utenti che hanno mostrato interesse verso attività correlate alla nostra.
Il contatore di Facebook ci dice che il pubblico selezionato è ottimo, fornendoci un potenziale di engagement di 1.377.000 persone.

Definisci il budget

È arrivato il momento di definire l’importo che vogliamo spendere. Possiamo scegliere tra un budget giornaliero e un budget totale per l’intera campagna. Nel nostro caso abbiamo deciso di impostare un budget giornaliero di 5€ per la durata di 10 giorni che dovrebbe portarci tra i 50 e i 100 click giornalieri nel sito. Consigliamo di iniziare con cifre non troppo elevate, così da poter monitorare i risultati e ricalibrare il budget di volta in volta.

Abbiamo finito, ora non ci resta che definire le opzioni di pagamento, per poi cliccare su Promuovi!
La nostra campagna Facebook sarà pronta per essere attivata.

Quali post devo promuovere?

L’esempio che vi abbiamo fornito mette in evidenza il sito web della struttura, tuttavia si possono promuovere anche offerte, sconti, promozioni, video o foto.
I post di video o foto non vanno sponsorizzati immediatamente, è consigliabile monitorare l’engagement che creano e metterli in evidenza solo in un secondo momento. Se un post organico non riceve reazioni non conviene promuoverlo a pagamento, mentre se un contenuto parte bene, ottenendo like e commenti, vuol dire che è social proof e conviene sponsorizzarlo.

Come posso ottenere più like ai miei post?

Proponete contenuti per promuovere l’interazione, post che possano generare commenti e che riescano a fermare il vostro cliente nello scroll frenetico della pagina.
In questo frangente le sensazioni giocano un ruolo fondamentale, per questo utilizzare immagini emozionali in grado di anticipare le aspettative possono fare la differenza.
Ad esempio si può pubblicare una foto di un tramonto suggestivo di cui si può godere da una vostra camera con la frase: “Vieni a scoprire dove godere di un panorama così” con il link che rimanda al vostro sito, è ovvio che questo genere di post sarà molto più efficace di una banale foto della piscina con scritto “la nostra piscina”.

In una pagina Facebook bisogna continuare a sapersi raccontare con un linguaggio semplice e diretto, cercando di attrarre gli utenti: si possono stimolare commenti, offrire buoni sconto, invitare a scaricare pdf informativi oppure iscriversi alla newsletter, e non ultimo esortare alla condivisione.

Monitorare i risultati

Al termine della campagna è quanto mai fondamentale monitorare i propri risultati, esaminando il tasso di conversione ricevuto (per conversione s’intende l’azione che l’utente svolge sul sito).
La sezione “Insights”ci permette di riepilogare la nostra promozione, offrendoci il risultato delle persone raggiunte e dei click ricevuti.
Un ulteriore controllo può essere fatto anche con Google Analytics che fornisce dati più dettagliato come la frequenza di rimbalzo (bounce rate) che rappresenta l’indicatore, per cui, i potenziali clienti una volta che hanno raggiunto il sito visitano solo una pagina prima di uscire.

Per qualsiasi dubbio o curiosità, non esitate a contattarci inviando una mail a info@slope.it o scrivendoci su Facebook.

PS: Vi è piaciuta questa guida? Vi suggeriamo di dare uno sguardo anche alla guida AdWords.

Con il software gestionale Slope hai sempre sotto controllo ogni aspetto del tuo hotel.

Articoli consigliati