Booking engine e sito dell’hotel: tracciamento interdominio con Google Analytics

Come implementare Google Analytics con l'interdominio tra booking engine e sito del tuo hotel

Google Analytics è il principale strumento utilizzato dagli albergatori per monitorare e misurare quelle che sono le visite e le conversioni ricevute nel corso del processo di prenotazione degli utenti che visitano il sito della struttura.

Questi dati collezionati tramite il tracking analytics sono fondamentali per poter poi condurre un’analisi chiara e precisa di quello che è il flusso di navigazione seguito dagli utenti durante il processo di scelta del proprio soggiorno.

Al fine di effettuare un tracciamento corretto e accurato è importante tenere in considerazione il fatto che se il sito web dell’hotel si collega ad un booking engine, queste due applicazioni con alta probabilità hanno un nome a dominio diverso e questo salto da un dominio all’altro (dal sito al booking engine) può comportare la perdita del monitoraggio dei dati (direct none) se non vengono intrapresi alcuni accorgimenti.

Perché un hotel deve configurare il monitoraggio cross dominio?

Nella maggior parte dei casi, il sito web della struttura (www.miohotel.it) e quello del Booking Engine (https://booking.slope.it) hanno URL diversi.

Di default, Google Analytics è in grado di monitorare le visite per un solo nome a dominio, altrimenti è necessario creare più account o più proprietà (facciamo attenzione al fatto che proprietà e account sono due concetti diversi).

Il fatto che siamo quindi costretti ad utilizzare una proprietà per il sito dell’hotel e una per il booking engine ci impedisce di raccogliere dati aggregati poiché, quando l’utente passa dal sito al booking, Google Analytics perde la sorgente di traffico — che viene contrassegnato come “diretto” — anche se in realtà è il sito dell’hotel.

In questo caso i dati sorgente di Google Analytics vengono persi quando l’utente passa dal dominio A al dominio B, ottenendo come risultato di conversione “Direct None”. Avere dei risultati “Direct None” è particolarmente pericoloso in quanto non consente una corretta analisi del ROI di eventuali campagne pubblicitarie, ad esempio, oppure vengono generati report con misurazioni errate.

Quindi che fare se gli URL sono diversi?

Il monitoraggio cross dominio permette di implementare il tracciamento di più domini all’interno di un’unica proprietà di Google Analytics.

Questo può essere fatto in due modi:

  1. tramite Google Tag Manager che permette di semplificare il consolidamento e la gestione di più tag all’interno di un unico “contenitore“, senza dover modificare il codice del sito.
  2. tramite il pannello di configurazione del vostro booking engine (ammesso che il booking engine abbia questa funzionalità disponibile) e aggiornamento del codice di tracciamento del sito web dell’hotel per includere il dominio del booking engine.

Configurazione del tracciamento interdominio con il Booking Engine

Nell’esempio del booking engine Slope, tracciare interdominio è molto semplice. È infatti sufficiente accedere al pannello di configurazione del proprio booking engine e inserire tra i domini di tracciamento quello del vostro sito web, per esempio: www.miohotel.it

Dovrete poi chiedere al vostro webmaster di modificare lo snippet di codice di tracciamento Google Analytics incluso nel vostro sito affinché il nome a dominio (per esempio booking.slope.it) venga riconosciuto come linker.

In questo caso è necessario intervenire direttamente sul codice di monitoraggio Analytics del vostro sito web. Potrebbe essere necessario l’intervento di un esperto o di uno sviluppatore web.

Vediamo come procedere punto per punto, con il sito dell’hotel e quello del booking engine:

Modificare il codice di tracking del primo sito (hotel) in questo modo:

– Trovare la riga config nello snippet. Sarà simile alla seguente: gtag(‘config’, ‘UA-0123456-7‘).

– Modificare lo snippet (le modifiche da apportare sono in rosso):

gtag(‘config’, ‘UA-0123456-7‘, {
             ‘linker’: {
                          ‘domains’: [‘booking.slope.it’]}
             }
});

Ovviamente UA-0123456-7 va sostituito con l’ID di monitoraggio ottenuto dal pannello di amministrazione di Google Analytics e miohotel.it e booking.slope.it vanno sostituiti rispettivamente con l’URL del sito della struttura ricettiva e con quello del booking engine utilizzato.

Configurazione del tracciamento interdominio con Google Tag Manager

Google Analytics permette di “collegare” due siti diversi in modo che i dati sulle visite vengano registrati nella stessa proprietà e non si generino quindi ambiguità sulle misurazioni. Per implementare il tracciamento cross-domain, possiamo usare Google Analytics oppure Google Tag Manager.

Implementazione tramite Google Tag Manager

Questa modifica non richiede interventi sul codice. Le operazioni riportate di seguito possono essere effettuate dal pannello di amministrazione di Google Tag Manager. Partendo dal presupposto che un tag di monitoraggio per Google Analytics è già stato configurato in Tag Manager:

  1. Aprire le impostazioni del tag Universal Analytics.
  2. Cliccare in “Altre impostazioni” -> “Monitoraggio interdominio”.
  3. In “Collega automaticamente i domini” vanno inseriti i siti da collegare, separati da virgole (ad esempio: “miohotel.it, booking.slope.it”).
  4. Recarsi in “Altre impostazioni” -> “Campi da impostare” e inserire “allowLinker” come nome campo e “true” come valore, quindi “cookieDomain” e “auto” nei rispettivi campi in una riga successiva. Impostiamo “Decora moduli” su “Vero”.
  5. Salvare e pubblicare le modifiche.

Al termine, la schermata dovrebbe essere simile a questa:

Implementazione booking engine slope con google tag manager

Con Slope puoi tracciare le visite tra booking engine e sito del tuo hotel

Configurazione del tracciamento interdominio tra sito hotel e Booking Engine Slope

Con Slope è possibile tracciare le visite e le conversioni tra il booking engine Slope ed il sito web della struttura, così da avere misurazioni complete e report ancora più accurati per l’analisi del ROI di eventuali campagne pubblicitarie.

Questo perché i visitatori del primo sito non vengono registrati come nuovi utenti quando passano sul secondo dominio, di conseguenza avremo i dati aggregati di due diversi domini, nella stessa proprietà.

È infine possibile impostare dei filtri per mostrare i dati del traffico di uno solo dei due siti.

Con il software gestionale Slope hai sempre sotto controllo ogni aspetto del tuo hotel.

Articoli consigliati