Storia di successo – Intervista a Nicole Ressia di Demidoff Hotel

Demidoff Hotel Milano Slope

Oggi abbiamo il piacere di raccontarvi il caso studio dell’Hotel Demidoff, hotel di 40 camere situato a Milano.

L’Hotel Demidoff è facilmente riconoscibile a primo impatto grazie a due peculiarità: facciata total black e forma a “ferro da stiro”.

Abbiamo avuto il piacere di confrontarci con la proprietaria e direttrice dell’albergo, Nicole Ressia.

Qual è la storia del Demidoff Hotel?

“L’hotel è stato acquistato da mio nonno nel 1986” – ci spiega Nicole Ressia – “allora si chiamava Hotel Plinius ed era composto da circa 20 camere. Era un hotel ad una stella a quel tempo, in uno stato pessimo. Inizialmente faceva parte di un complesso di palazzi storici, questo in particolare è stato disegnato e progettato da un architetto dello studio Liberty di Milano.

I vecchi proprietari ci hanno raccontato che fu una scommessa tra padre e figlio che erano ingegneri di aviazione: pensarono di progettare un palazzo che fosse molto alto, ma anche con una forma quasi a “ferro da stiro” ed affusolata. Nella punta il palazzo è infatti poco più largo di una Smart”.

Con la gestione della famiglia Ressia le camere sono passate dalle 20 iniziali alle 43 di ora. La ristrutturazione ha portato alla creazione di una serie di camere chiamate Back to Liberty, in stile Decò, tutte diverse l’una dall’altra; in questo modo il cliente che torna più volte ha la sensazione di soggiornare sempre in un hotel nuovo e diverso”.

Nicole ci racconta anche il momento in cui ha deciso di dipingere la facciata dell’hotel di nero: “nello scorso anno ho ricevuto tanto caos mediatico a seguito della decisione di dipingere la facciata anteriore di colorazione nera, cosa che ha diviso l’opinione pubblica. Una bella mossa di marketing!”

Questo ha portato l’hotel a divenire famoso in tutta la città e non solo, con articoli che sono stati riportati sia nei grandi quotidiani italiani, sia in alcuni dibattiti in televisione.”

Perché la scelta di Slope come software gestionale per la struttura? 

“Quando nel 2019 ho iniziato ad occuparmi della struttura, ho trovato una situazione non molto al passo coi tempi, gli stessi software erano rimasti a tempi quasi “antichi” oserei dire. Di conseguenza mi sono messa alla ricerca di un software.

Slope – continua Nicole – a primo impatto mi è piaciuto proprio a partire dalla qualità dei contenuti che andate a proporre come i webinar nel canale Youtube, gli articoli del blog ed il podcast Ospitalità 4.0.

Il software e tutti i contenuti li ho trovati aggiornati, parlavano insomma la mia stessa lingua, quella di una ragazza giovane ed al passo coi tempi.

Quindi, al rientro in attività, ho deciso che Slope sarebbe stata la soluzione alla quale mi sarei affidata e, a posteriori, posso dire che non avrei potuto compiere una scelta migliore.

Le modalità di comunicazione e la velocità di aggiornamento del software restano le caratteristiche migliori che potessi trovare ed è una continua piacevole scoperta.”

Qual è la funzionalità che più apprezzi di Slope?

“La funzione che io apprezzo di più (così come i miei clienti) è la possibilità di inviare conferme prenotazioni e preventivi tramite WhatsApp, perché posso dirvi che qualsiasi cliente con il quale abbiamo usato questo strumento ha sempre gradito tantissimo questa modalità di contatto, infatti rende la comunicazione molto più personale e diretta.

Ho tanti clienti che rimangono stupiti di questa funzionalità, unita alla possibilità che hanno di effettuare direttamente il check in online.

Per me personalmente è una funzione molto comoda in quanto riesco poi a mantenere un rapporto diretto con loro!”

Con il software gestionale Slope hai sempre sotto controllo ogni aspetto del tuo hotel.

Articoli consigliati