Storia di successo – Intervista a Nicole Chiappini di Demidoff Hotel

Demidoff Hotel Milano Slope

Oggi abbiamo il piacere di raccontarvi il caso studio dell’Hotel Demidoff, hotel di 40 camere situato a Milano.

L’Hotel Demidoff è facilmente riconoscibile a primo impatto grazie a due peculiarità: facciata total black e forma a “ferro da stiro”.

Abbiamo avuto il piacere di confrontarci con la proprietaria e direttrice dell’albergo, Nicole Chiappini.

Qual è la storia del Demidoff Hotel?

“L’hotel è stato acquistato da mio nonno nel 1986” – ci spiega Nicole Chiappini – “allora si chiamava Hotel Plinius ed era composto da circa 20 camere. Era un hotel ad una stella a quel tempo, in uno stato pessimo. Inizialmente faceva parte di un complesso di palazzi storici, questo in particolare è stato disegnato e progettato da un architetto dello studio Liberty di Milano.

I vecchi proprietari ci hanno raccontato che fu una scommessa tra padre e figlio che erano ingegneri di aviazione: pensarono di progettare un palazzo che fosse molto alto, ma anche con una forma quasi a “ferro da stiro” ed affusolata. Nella punta il palazzo è infatti poco più largo di una Smart”.

Con la gestione della famiglia Chiappini le camere sono passate dalle 20 iniziali alle 43 di ora. La ristrutturazione ha portato alla creazione di una serie di camere chiamate Back to Liberty, in stile Decò, tutte diverse l’una dall’altra; in questo modo il cliente che torna più volte ha la sensazione di soggiornare sempre in un hotel nuovo e diverso”.

Nicole ci racconta anche il momento in cui ha deciso di dipingere la facciata dell’hotel di nero: “nello scorso anno ho ricevuto tanto caos mediatico a seguito della decisione di dipingere l’intero palazzo di colorazione nera, cosa che ha diviso l’opinione pubblica. Una bella mossa di marketing!”

Questo ha portato l’hotel a divenire famoso in tutta la città e non solo, con articoli che sono stati riportati sia nei grandi quotidiani italiani, sia in alcuni dibattiti in televisione.”

Perché la scelta di Slope come software gestionale per la struttura? 

“Quando nel 2019 ho iniziato ad occuparmi della struttura, ho trovato una situazione non molto al passo coi tempi, gli stessi software erano rimasti a tempi quasi “antichi” oserei dire. Di conseguenza mi sono messa alla ricerca di un software.

Slope – continua Nicole – a primo impatto mi è piaciuto proprio a partire dalla qualità dei contenuti che andate a proporre come i webinar nel canale Youtube, gli articoli del blog ed il podcast Ospitalità 4.0.

Il software e tutti i contenuti li ho trovati aggiornati, parlavano insomma la mia stessa lingua, quella di una ragazza giovane ed al passo coi tempi.

Quindi, al rientro in attività, ho deciso che Slope sarebbe stata la soluzione alla quale mi sarei affidata e, a posteriori, posso dire che non avrei potuto compiere una scelta migliore.

Le modalità di comunicazione e la velocità di aggiornamento del software restano le caratteristiche migliori che potessi trovare ed è una continua piacevole scoperta.”

Qual è la funzionalità che più apprezzi di Slope?

“La funzione che io apprezzo di più (così come i miei clienti) è la possibilità di inviare conferme prenotazioni e preventivi tramite WhatsApp, perché posso dirvi che qualsiasi cliente con il quale abbiamo usato questo strumento ha sempre gradito tantissimo questa modalità di contatto, infatti rende la comunicazione molto più personale e diretta.

Ho tanti clienti che rimangono stupiti di questa funzionalità, unita alla possibilità che hanno di effettuare direttamente il check in online.

Per me personalmente è una funzione molto comoda in quanto riesco poi a mantenere un rapporto diretto con loro!”

Storia di successo – Intervista ad Andrea Germanà di Nettuno Resort

Nettuno Resort Andrea Germanà Slope

Oggi abbiamo il piacere di raccontarvi il caso studio di Nettuno Resort, struttura ricettiva a Capo d’Orlando in Sicilia.

Nettuno Resort è un villaggio turistico con appartamenti di varie tipologie che si affaccia direttamente sulla spiaggia di Capo d’Orlando. 

Abbiamo parlato con Andrea Germanà di Nettuno Resort, a cui abbiamo chiesto di raccontarci la storia della struttura e del motivo che l’ha portato a scegliere Slope come soluzione software per la gestione dell’hotel.

Qual è la storia di Nettuno Resort?

“Nettuno Resort è della mia famiglia dagli anni Ottanta e la gestione viene tramandata di generazione in generazione. 

La struttura offre appartamenti (bilocali e monolocali) – ci spiega Andrea Germanà – con delle villette a schiera che si affacciano direttamente sulla spiaggia e sul mare

Nettuno Resort offre inoltre una grande piscina semi-olimpionica, una piscina per bambini e un idromassaggio. La struttura è rimasta tendenzialmente la stessa dal 1970 al 2007, successivamente si è ampliata ed abbiamo aggiunto più unità abitative.
A breve ci attendono altre interessanti novità”.

Di quale tipo di esperienza si può godere presso Nettuno Resort?

“I clienti che soggiornano presso Nettuno Resort vogliono staccare la spina per un po’ ed allontanarsi dal caos dei grandi centri urbani. 

Chi sceglie Capo d’Orlando è perché ama il mare e vuole stare a contatto con il nostro prodotto migliore, la sabbia delle nostre magnifiche spiagge. 

La prima esperienza che consiglierei è appunto quella di svegliarsi presto la mattina, fare colazione sul mare e poi godersi il mare tutta la giornata.

Inoltre Capo d’Orlando offre sia il mare che la montagna: particolarmente consigliate solo le escursioni alle isole Eolie.

La nostra struttura ha la fortuna di essere situata in un punto strategico in quanto nel giro di un paio d’ore si possono visitare diverse destinazioni tra cui Messina, Palermo, Catania, Taormina e Cefalù”.

Nettuno Resort Piscina

Cosa vi ha convinto a scegliere Slope?

“Essendo il più giovane – racconta Andrea – sono io che negli anni ho portato un po’ di innovazione in struttura. 

Abbiamo scelto Slope nel 2018, prima di allora abbiamo alternato dei gestionali che non ci soddisfacevano a pieno. 

Inizierei col dire che il problema non è mai il prezzo: questa cosa è importante!

Il mio obiettivo è sempre stato quello di cercare un prodotto di qualità a prescindere dal prezzo, perché sono convinto che un prodotto fatto bene valga sempre l’investimento.

Ad esempio i primi gestionali che ho utilizzato erano molto lenti, non solo a livello di procedure e di operatività, ma anche a livello di caricamento.

Inoltre un secondo problema era rappresentato dal fatto che i gestionali precedenti a Slope non erano “tutto-in-uno”, e questo comportava una difficoltà nel far parlare i diversi strumenti tra di loro. 

Un prodotto si riconosce anche dalla veste grafica e dalla semplicità, in Slope è tutto dove pensi di trovarlo, è organizzato bene ed è intuitivo, questo mi conquistò in fase di demo”.

Cosa apprezzate maggiormente di Slope?

“Slope continua a mantenere negli anni efficienza, ordine e velocità

Ogni mese vengo informato tramite notifiche delle nuove funzionalità sviluppate e questo è un aspetto molto positivo perché vuol dire che il software viene aggiornato, venendo migliorato e potenziato. 

Questa velocità di cambiamento – continua Andrea Germanà – è sostanzialmente quello che mi piace di Slope, oltre al fatto che il layout è sempre curato in ogni minimo dettaglio. 

L’intuitività del software e la cura di ogni dettaglio sono fondamentali per chi, come noi, spesso deve insegnare a del nuovo personale a utilizzare il software e può farlo in completa autonomia conoscendo il software in ogni funzionalità”.

Storie di successo – Intervista a Edda Lerchbaumer, proprietaria dell’Hotel Napoleon

Hotel Napoleon Jesolo Slope

Oggi abbiamo il piacere di raccontarvi il caso studio dell’Hotel Napoleon, hotel 4 stelle superior con ristorante. 

L’Hotel Napoleon è affacciato sul litorale di Jesolo e si trova in una posizione strategica, a pochi passi dai principali punti di interesse della città.

Abbiamo avuto il piacere di confrontarci con la proprietaria Edda Lerchbaumer, anche se la direzione dell’Hotel Napoleon è ora affidata al figlio Mario Visentin.

Un po’ di storia dell’Hotel Napoleon

Edda Lerchbaumer e suo marito hanno preso in gestione l’Hotel Napoleon nel 1975, acquistandolo definitivamente nel 1998.

“Col passare del tempo – spiega Edda – abbiamo effettuato un grande restyling dell’hotel, cercando di definire il brand in maniera accurata. All’interno dell’Hotel Napoleon è inoltre presente un bellissimo ristorante con vista sulla piscina antistante.

Al momento ci stiamo preparando per la stagione estiva, cercando di formulare e diversificare le offerte al fine di rendere il soggiorno dei nostri clienti confortevole e indimenticabile, nonostante i giorni difficili che stiamo vivendo”. 

Piscina Hotel Napoleon Jesolo
Hotel Napoleon: particolare della piscina esterna

Perché la scelta di Slope come software gestionale per la struttura? 

“La prima cosa che mi ha colpito di Slope è stata ovviamente l’interfaccia semplice e al passo coi tempi.

La scoperta più bella è stata capire che dietro questa interfaccia user friendly si nasconde un prodotto solido e ricco di funzionalità, adatto a grandi alberghi come il nostro. 

Quello che mi piace di Slope – continua la proprietaria di Hotel Napoleon – è il fatto che sia un software utilizzabile da tutti, sia dalla nuova generazione di albergatori, come può essere quella di mio figlio Mario, sia dalla “vecchia guardia”. Tutto ciò senza trascurare la comodità del cloud che permette di effettuare qualsiasi operazione anche dal telefono e in qualsiasi momento, fantastico!”

Qual è la funzionalità che più apprezzi di Slope?

“Senza alcun dubbio il fiore all’occhiello è il modulo preventivi integrato, mi permette di risparmiare ore e ore a scrivere e inviare preventivi a mano, e in più posso tracciare con esattezza qual è la percentuale dei preventivi che si trasformano in prenotazioni.

Un’altra cosa che apprezzo molto – conclude Edda – è la facilità con la quale posso cambiare i prezzi in un solo click e aggiornare tutti i canali di vendita, sembra un aspetto scontato ma è una grandissima comodità”.

Storie di successo – Intervista a Silvana Bonelli, titolare e direttrice di Masseria Le Torri

Masseria le Torri Slope

Oggi abbiamo il piacere di raccontarvi il caso studio di Masseria Le Torri, una masseria storica nell’incantevole cornice di Polignano a Mare. 

Ci siamo confrontati con Silvana Bonelli, titolare e direttrice di Masseria Le Torri, con cui abbiamo parlato della storia della masseria, di come è cambiata nel tempo e di quali sono state le motivazioni che hanno portato lei ed il suo staff a scegliere Slope come soluzione software per la gestione della struttura.

Masseria le Torri ha partecipato e vinto la puntata di 4Hotel con Bruno Barbieri dedicata alla Puglia.

Qual è la storia di Masseria le Torri?

É nata come convento ormai moltissimi anni fa – spiega Silvana Bonelli – poi nel tempo è stata trasformata. Inizialmente è stata acquistata dalla famiglia di mio marito ed è diventata una vera e propria masseria.

Dopo la scomparsa dei miei suoceri abbiamo deciso di dare una nuova vita alla masseria, trasformandola in struttura ricettiva, una vera e propria frontiera dell’accoglienza.

Di quale tipo di esperienza si può godere presso Masseria le Torri?

Uno dei feedback che i clienti ci riportano più spesso è che nella nostra struttura sembra quasi di tornare indietro nel tempo, nonostante ci siano tutti i servizi tecnologici del caso.

La struttura ha la fortuna di essere abbastanza isolata – continua la titolare Silvana – essendo situata in una zona con poco inquinamento luminoso. La sera si vedono benissimo la luna e le stelle, talvolta sembra quasi di toccarle. 

Inoltre, siccome un tempo le masserie erano dei veri e propri centri di vita, per gli ospiti vado a fare dei laboratori in cui spiego come si preparava il sapone, come si facevano le candele oppure effettuando corsi di pittura su teli di cotone. 

Soggiornare qui vuol dire anche tornare indietro nel tempo e mettere da parte i problemi di tutti i giorni.

Masseria le Torri a Polignano a Mare

Cosa vi ha convinto a scegliere Slope?

Riteniamo Slope un software intuitivo e completo, in quanto tutte le funzionalità presenti sono facilmente utilizzabili da tutti i collaboratori presenti in struttura. Questo è un plus incredibile.

Sono molto felice della scelta di Slope come software gestionale e resto convinta di aver scelto il prodotto giusto per le mie esigenze e la gestione della struttura.

Quale funzionalità trovate più utile nella gestione quotidiana?

Non voglio essere ridondante, ma il programma è completo e semplice in tutte le funzioni che offre.

Alcune nello specifico le trovo proprio geniali, ultima ad esempio la comunicazione tramite Whatsapp direttamente da Slope.

Capita spesso che un cliente dica “mandami un preventivo su WhatsApp” e allora ci si ritrova a dover fare tante operazioni manuali tra cui: 

  • salvare il numero dell’ospite sul numero Whatsapp aziendale 
  • scrivere ed inviare il riepilogo della proposta al cliente, perdendo tempo nelle solite operazioni che poi diventano macchinose. 

Con Slope invece vado a creare il preventivo direttamente dal gestionale ed una volta creato faccio click su “Invia con WhatsApp”.

In automatico viene inviata la proposta con testi, immagini e proposte ben definite. Idem per la conferma di prenotazione. 

Questo sono le funzionalità utili e che semplificano davvero la gestione quotidiana.

Storia di successo – Intervista a Emanuela Tosi, direttrice di Hotel Dufour

Immagine esterna dell'Hotel Dufour che utilizza il gestionale Slope

Oggi abbiamo il piacere di raccontarvi il caso studio dell’Hotel Dufour, struttura ricettiva con Spa e Ristorante a Gressoney in Valle d’Aosta.

Hotel Dufour si trova in un’elegante località turistica situata a 1385 metri di altitudine e posta in un contesto scenografico unico anche grazie al suggestivo panorama sul ghiacciaio del Lyskamm e sul massiccio del Monte Rosa.

Abbiamo parlato con Emanuela Tosi, direttrice di Hotel Dufour, a cui cui abbiamo chiesto di raccontarci la storia della struttura e del motivo che l’ha portata a scegliere Slope come soluzione software per la gestione dell’hotel.

Un po’ di storia dell’Hotel Dufour

“Hotel Dufour – spiega Emanuela – è una struttura che è cresciuta insieme alla nostra famiglia.

La struttura nasce nel 1959 quando mia suocera aprì l’hotel e da allora è sempre stata portata avanti dalla sua famiglia, di cui sono entrata a far parte nel 2000 quando mi sono sposata con mio marito. 

Con gli anni la struttura si è evoluta sempre di più e attualmente dispone anche di un centro benessere che si trova all’ultimo piano dell’hotel e di un ristorante”. 

Di quale esperienza si può godere nella vostra struttura?

“La nostra struttura – continua la direttrice Emanuela Tosi – è aperta in estate ed in inverno ed è l’ideale sia per chi ama sciare sia che per chi vuole godere dei nostri paesaggi. 

Uno dei punti di forza dell’hotel Dufour è la sua comodità

L’Hotel Dufour si trova proprio alla partenza delle piste da sci (la seggiovia di Punta Jolanda, collegata al comprensorio del Monterosa-ski è a 100 metri dalla struttura) e questo permette a tutti i clienti di arrivare con qualsiasi mezzo e di dimenticarsi di dover prendere l’automobile durante il soggiorno. 

La nostra clientela, soprattutto straniera, apprezza anche il ristorante ed il centro benessere, di cui usufruisce  dopo aver trascorso la una giornata passata sulle piste.

Il centro benessere mette a disposizioni dei clienti sia una zona umida che un serie di trattamenti come massaggi ideale per sciogliere i muscoli ed equilibrare la mente”.

Spa e Centro Benessere dell'Hotel Dufour

Perché la scelta di Slope come software gestionale per la struttura? 

“Quando ho iniziato a lavorare in struttura nel 2000 ricordo che il planning era fatto su enormi fogli di carta quadrettata su cui segnavamo ogni dettaglio. 

In seguito abbiamo adottato un gestionale che abbiamo tenuto per quattro anni, ma mi sentivo ancora legata a carta e penna. 

Successivamente ad inizio 2019 mi sono rimessa a cercare un software e tra la rosa dei papabili c’era Slope

Ho scelto Slope perché avevo bisogno di un software tutto in uno e cloud, così da poter gestire la struttura anche quando non ero fisicamente lì.”

Qual è la funzionalità che più apprezzi di Slope?

“Nella varietà delle funzionalità che offre Slope, che vanno dal booking engine al channel manager, io trovo utilissima una funzionalità che migliora il soggiorno del cliente. 

Io trovo utilissime le email di pre-stay e post-stay perché mi automatizzano un processo per cui altrimenti dovrei perdere moltissimo tempo.

Ad esempio con l’email di pre soggiorno riesco a fornire delle informazioni al cliente che migliorano il suo arrivo in struttura e rispondono in anticipo ad alcune domande che ci vengono fatte frequentemente.

Ho creato più email di pre-stay, recentemente ad esempio ne ho creata una che viene inviata il giorno dell’arrivo del cliente e fornisce informazioni su come funziona la cena in struttura. 

Un’altra funzionalità che mi viene in mente e che apprezzo è quella del check-in online, utile non solo per noi albergatori che riceviamo in anticipo le generalità del cliente, ma anche per gli ospiti stessi che velocizzano il check-in e risparmiano tempo quando arrivano in struttura.”

Perché Slope

  • Software cloud ed utilizzabile da qualsiasi dispositivo (pc, tablet, smartphone, Mac)
  • Email di pre-soggiorno e post-soggiorno semplici da configurare
  • Check-in online
  • PMS, booking engine e channel manager in un unico software

Storia di successo – Intervista a Elisabetta Buglioni di Monale, direttrice di Real Castello di Verduno

Real Castello di Verduno

Oggi abbiamo il piacere di raccontarvi il caso studio del Real Castello di Verduno, un affascinante castello ubicato a Verduno, sulle colline delle Langhe. 

Abbiamo parlato con Elisabetta Buglioni di Monale, direttrice di Real Castello di Verduno, a cui abbiamo chiesto di raccontarci la storia di questo castello dall’atmosfera magica e del motivo che l’ha portata a scegliere Slope come soluzione software per la gestione della struttura ricettiva.

A proposito di Real Castello di Verduno

La storia di Real Castello di Verduno parte nel 1500 quando iniziò la costruzione dell’attuale dimora. Da lì la struttura ha avuto diversi cambi di proprietà, tra cui quella di Casa Savoia dal 1838 fino al 1909 quando la mia famiglia acquistò il Castello e le terre.

Nel 1953 il Commendatore Giovanni Battista Burlotto, mio nonno, trasformò la struttura in albergo e ristorante.

Oggi la gestione dell’albergo è in mano a me e a mia sorella Alessandra che si occupa del ristorante di cui è la chef.

Siamo una struttura a gestione familiare ed il nostro scopo è quello di far vivere al cliente un’esperienza storica.

Abbiamo fatto di tutto per mantenere così com’era la struttura senza stravolgere la sua essenza per renderla un albergo, facendola rimanere una casa

Vogliamo che i nostri clienti possano vivere il loro soggiorno lontani dalla freneticità “esterna”, per questa ragione non abbiamo il telefono e la TV in camera, ma il fascino da cui si è circondati fa dimenticare queste necessità.

Il relax nel nostro giardino verdissimo è assicurato, inoltre per i più golosi offriamo corsi di cucina nel nostro ristorante.

Automazione e comunicazione: i motivi della scelta di Slope come software gestionale

Apprezziamo particolarmente il lavoro svolto dal channel manager che sincronizzando prezzi, disponibilità e prenotazioni automatizza molto lavoro e snellisce diversi processi che altrimenti richiederebbero troppo lavoro manuale.

Ottimo anche il modulo housekeeping che semplifica l’organizzazione nella pulizia degli alloggi e nella comunicazione con i dipendenti.

Va sottolineata anche la semplicità dell’utilizzo e la versatilità di Slope.

L’essere in cloud è un plus perché può essere usato ovunque e ci permette di effettuare una gestione anche a “distanza”, senza l’obbligo di essere sempre fisicamente in struttura. Un vantaggio decisamente non di poco conto. 

Storie di successo – Intervista a Aneta Krupa, direttrice di Arte’ Boutique Hotel

arté boutique hotel slope

Oggi abbiamo il piacere di raccontarvi il caso studio di Arte’ Boutique Hotel, un hotel di lusso situato nel cuore di una delle città d’arte più belle del mondo, Firenze.

Abbiamo parlato con Aneta Krupa, direttrice di Arte’ Boutique Hotel, le abbiamo chiesto di raccontarci la storia del suo hotel, qual è il loro principale segmento di clientela e quali sono state le motivazioni che hanno portato lei ed il suo staff a scegliere Slope come soluzione software per la gestione della struttura ricettiva.

Qual è la storia di Arte’ Boutique Hotel?

“Firenze è una città che offre tantissime possibilità ai visitatori – racconta Aneta Krupa – per questo avendo solamente tredici camere abbiamo deciso di offrire la miglior esperienza possibile per un soggiorno di lusso, ma anche di estremo relax in maniera da poter essere versatili sia per turisti che per ospiti locali in cerca di un soggiorno esclusivo. 

Nella nostra struttura prevale la cura verso il cliente, dedichiamo giorno e notte per offrire un servizio impeccabile, cercando di curare ogni particolare, tra cui la predisposizione degli arredi. 

Ad ogni singolo viaggiatore cerchiamo di far percepire la sensazione di qualità che una struttura come la nostra può offrire”.

Di quale esperienza si può godere presso la vostra struttura?

“A Firenze abbiamo tantissimi tipi di soggiorno differenti a partire da famiglie con bambini, fino alle coppie in cerca del soggiorno ideale per la loro “fuga d’amore”.

Operiamo molto con turisti, soprattutto esteri e abbiamo una grandissima varietà di età.

L’esperienza in Arte’ Boutique Hotel è quella di avere la possibilità di poter programmare il viaggio dei sogni nei minimi dettagli, sapendo che l’hotel non sarà un ostacolo, ma semmai un punto in più di cui beneficiare, sia per la grande cura offerta dal personale che per l’elasticità offerta ai clienti”.

arté boutique hotel slope

C’è una funzionalità di Slope che vi aiuta particolarmente nei task giornalieri?

Tag clienti: li adoriamo! 

Per come lavoriamo noi e per quanto siamo attenti al cliente, poter sapere che tipologia di cliente soggiornerà quel giorno e quindi come ci si deve interfacciare è una comodità unica. 

Io do grande importanza anche a tutti i report creati da Slope, che mi permettono di monitorare e gestire l’aspetto revenue della mia struttura.

Mi trovo spesso a generare e fare confronti con altri report che, ahimè, anni indietro dovevo ricavare manualmente o in maniera molto macchinosa non avendo Slope”.

Perché la scelta di Slope come software gestionale? 

“Oltre alla qualità del prodotto, va fatto un plauso alla semplicità con cui è stato ideato il software.

Apprezzo anche il modo con cui vi interfacciate con i clienti ed il linguaggio che utilizzate, nessun tecnicismo, ma una comunicazione chiara e precisa che aiuta l’albergatore a comprendere anche le dinamiche più tecniche.

Inoltre l’interfaccia grafica di Slope è veramente lodevole, i processi operativi con i relativi tasti sono curati e ben pensati. Si ha la sensazione di avere sempre tutto sott’occhio e al posto giusto.

Tuttavia con Slope la formazione è molto semplice e in pochi giorni un nuovo collega può essere operativo al 100% sul programma”.

Perché Slope

  • Semplicità di utilizzo per tutti i membri dello staff
  • CRM integrato e tag clienti
  • Check-in online
  • Reportistica dedicata

Come vedi il futuro del settore dell’ospitalità?

“L’obbligo dei dispositivi di protezione ci ha portato a trasmettere di meno il concetto di accoglienza – spiega Aneta Krupa – in quanto talvolta il sorriso rimane nascosto dietro la mascherina. 

Tuttavia chi ama viaggiare ha reagito bene ed ho visto una buona predisposizione all’utilizzo della mascherina e delle sanificazioni.

Il settore dell’hospitality sta vivendo un momento buio, ma io ci vedo una possibilità di reinventarsi in alcuni ambiti. 

Noi ci siamo adoperati con una colazione alla carta, che anche se ci ha portato un maggiore carico di lavoro al mattino, è stata davvero apprezzata dai clienti che ci hanno fatto moltissimi complimenti.

Parallelamente abbiamo limitato tutti i servizi di “contatto diretto” adottando degli smartphone per mettere in contatto reception e clienti. 

In generale vedo il mondo alberghiero cambiare (con gradimento dei più giovani) per check-in e check-out, che verranno sempre più fatti in maniera telematica, a vantaggio però della disposizione di servizi qualitativamente migliori dove possibile”.

Storie di successo – Intervista a Giuseppe Alcini, proprietario e direttore del Castello di Montignano

Castello di Montignano e Slope

Di seguito riportiamo il caso studio del Castello di Montignano, Relais, Spa e restaurant.

Per l’occasione abbiamo intervistato il proprietario e direttore Giuseppe Alcini, chiedendogli quali sono state le motivazioni che hanno portato lui ed il suo staff a scegliere Slope come soluzione software per la gestione della struttura ricettiva.

A proposito del Castello di Montignano

A pochi minuti da Todi immerso tra le verdi colline dell’Umbria sorge il Castello di Montignano, suggestiva residenza d’epoca e relais di lusso, una location ideale per concedersi un soggiorno rilassante lontano dal caos della città, per lasciarsi coccolare dai trattamenti benessere, per concedersi una cena romantica o organizzare eventi importanti.

Il Castello di Montignano è una struttura a clientela principalmente leisure ed è la location ideale per un soggiorno di lusso grazie al fascino e all’esclusività dei propri alloggi.

Le suite che sono il fiore all’occhiello della struttura si contraddistinguono per il design unico e la cura del dettaglio; gli alloggi prendono il nome dalle famiglie che hanno posseduto il Castello nel corso degli anni, dal 962 sino al giorno d’oggi.

All’interno del corpo centrale della struttura è situata Acquadegna SPA

Il saluto di Giuseppe Alcini, proprietario e direttore del Castello di Montignano

Gli spazi della Spa sono stati ricavati nelle segrete del Castello, è una location unica ricca di storia in cui l’antico si fonde con il design moderno.

Ispirata alle antiche terme della “Città Eterna”, la Spa propone ai suoi ospiti il thermarium, percorso romano e una serie di servizi e trattamenti esclusivi.

Oltre che un’ottima location per soggiornare, la struttura è una meta blasonata per l’organizzazione di eventi come matrimoni e banchetti.
Una sala ristorante interamente vetrata adiacente alla piscina e con vista suggestiva si affaccia sia sulle colline che circondano la tenuta, sia sulla splendida facciata del castello.

Qui abbiamo parlato con Giuseppe Alcini, proprietario e direttore del Castello di Montignano, che nel 2009 dopo quasi cinque anni di lavori di ristrutturazione ha aperto al pubblico il Castello di Montignano relais spa & restaurant.

Giuseppe Alcini ci ha raccontato la storia del Castello e del motivo per cui ha scelto Slope come software gestionale.

Foto dello staff del Castello di Montignano mentre utilizza Slope

La sfida: poter tenere sotto controllo la struttura anche quando non si è in hotel

Il Castello di Montignano utilizzava una soluzione on-premise installata su server locale.

Oltre ad un’interfaccia non particolarmente facile questo era difficilmente fruibile quando non si era fisicamente presenti in struttura. In più ci si doveva preoccupare della gestione del server e di far fronte ad eventuali problemi.

Da qui la scelta di passare ad una soluzione cloud al 100% che permettesse di poter monitorare ciò che accadeva in struttura da qualsiasi posizione e da qualsiasi dispositivo, senza dover essere legati a postazioni fisse.

I motivi della scelta di Slope come software gestionale

Il Castello di Montignano aveva inoltre la necessità di gestire con un unico software più aspetti della struttura offrendo diversi servizi oltre al soggiorno come ad esempio la Spa ed il ristorante.

“Abbiamo scelto Slope – spiega Giuseppe Alcini – per semplificare i diversi aspetti della gestione della struttura che nel nostro caso sono i più variegati e vanno dalla gestione degli alloggi, all’amministrazione, passando per la pulizia delle camere e all’addebito delle consumazioni.  

Slope essendo cloud based ci permette di poter monitorare la struttura da qualsiasi dispositivo, senza nessun vincolo di una postazione fissa. 

La sua semplicità d’utilizzo e la sua natura cloud gli permettono di essere utilizzato da tutti i membri dello staff.

Ad esempio viene utilizzato anche dal personale che si occupa della pulizia delle camere, che tramite un’applicazione dedicata può segnalare a chi sta alla reception se l’alloggio è stato rassettato. 

In maniera molto simile alla gestione housekeeping abbiamo semplificato la gestione degli addebiti sia dal bar a bordo piscina sia dal ristorante.

Tutto ciò grazie all’applicazione dedicata Food & Beverage con cui i colleghi possono addebitare le consumazioni direttamente in camera oppure su conto passanti.  

Semplicità d’utilizzo e flessibilità del software Slope sono state alcune delle ragioni principali che ci hanno portato a questa scelta – continua Giuseppe Alcini – nei periodi di massimo afflusso in struttura abbiamo bisogno di espandere l’organico e formare il personale non è mai facile.

Tuttavia con Slope la formazione è molto semplice e in pochi giorni un nuovo collega può essere operativo al 100% sul programma”.

Perché Slope

  • Semplicità di utilizzo per tutti i membri dello staff
  • Gestionale cloud e fruibile da qualsiasi dispositivo e posizione
  • Applicazione Food and Beverage per gestire conto bar e ristorante
  • Applicazione Governante per gestire pulizia delle camere

Per maggiori informazioni sul Castello di Montignano potete visitare il sito ufficiale.

Storie di successo – Intervista a Marilisa Dalla Massara, responsabile gestionale de La Montecchia

La Montecchia Storia di successo Slope - Azienda Agricola Conte Emo Capodilista

Di seguito esamineremo il caso studio de La Montecchia, spiegando quali sono le motivazioni che hanno portato lo staff a scegliere Slope come soluzione software per la struttura.

A proposito de la Montecchia

Siamo tra i Colli Euganei dove sorge l’Azienda Agricola Conte Emo Capodilista la Montecchia, molto più di un normale agriturismo, una location ideale per godere dei sapori di queste terre e dell’abbraccio di un paesaggio suggestivo e rilassante.
La struttura offre diverse possibilità di soggiorno: case completamente attrezzate nel borgo medievale, appartamenti storici nel Castello del Mottolo e per i più esigenti la possibilità di affittare la cinquecentesca Villa Emo Capodilista.

Per gli amanti dello sport si può approfittare delle speciali convenzioni con l’adiacente Golf Club La Montecchia, dove si trova il ristorante omonimo, stella Michelin, gestito dalla famiglia Alajmo.

Qui abbiamo parlato con Marilisa Dalla Massara, responsabile gestionale in azienda, che ci ha raccontato la storia de la Montecchia e il motivo per cui ha scelto Slope come software gestionale.

Abilita i cookie per vedere questo contenuto.

Stai vedendo questo avviso perché il servizio “YouTube” utilizza cookie di terze parti. Per visualizzare questo contenuto, abilita i cookie cliccando su “Ok” nella barra dei cookie oppure apri le preferenze.

I motivi della scelta di Slope come software gestionale

La Montecchia aveva la necessità di gestire in maniera più ordinata le richieste di preventivo, le prenotazioni dirette e quelle proveniente da agenzie e portali OTA. 

“Abbiamo scelto Slope – spiega Marilisa Dalla Massara – anche perché offre una funzionalità fondamentale per la nostra tipologia di gestione: quella degli alloggi compositi.

Abbiamo alcuni appartamenti molto grandi che possono essere affittati per intero o anche divisi in sotto unità indipendenti. Slope chiude automaticamente la combinazione di spazi che non è più disponibile, evitando il problema più temuto: l’overbooking.

Sfruttando questa possibilità abbiamo inoltre iniziato a proporre con un’unica offerta alcune unità che comunicano tra di loro, per accontentare così le esigenze di chi viaggia in gruppo e vuole affittare spazi che garantiscono allo stesso tempo convivialità e privacy.

Quindi la flessibilità del software Slope è stata una delle ragioni principali che ci ha portato a questa scelta.

Perché Slope

  • Azzerato il rischio di overbooking
  • Maggiore flessibilità nella gestione delle richieste di preventivo
  • Gestionale cloud e fruibile da qualsiasi dispositivo e posizione
  • Applicazione Governante per gestire pulizia delle camere

Le funzionalità che più hanno colpito lo staff de la Montecchia

“Il rischio di commettere errori nella gestione delle prenotazioni – continua la responsabile aziendale de la Montecchia – è stato azzerato e possiamo tranquillamente lavorare con i clienti diretti senza temere overbooking a causa delle OTA.

Apprezziamo anche la possibilità di creare profili di accesso aggiuntivi, affinché il personale che si occupa delle pulizie e dell’accoglienza possa visualizzare il calendario senza modificarlo. 

Tutto è sempre consultabile nella scheda della prenotazione, dalle note interne alle richieste personalizzate del cliente.

Inoltre il PMS permette di tenere sotto controllo la struttura da qualsiasi posizione e con qualsiasi dispositivo anche quando non siamo in struttura.

Storie di successo – Intervista a Caroline Groszer, proprietaria di Masseria Alchimia

Masseria Alchimia Slope

Di seguito esamineremo il caso studio di Masseria Alchimia, spiegando quali sono le motivazioni che hanno portato lo staff a scegliere Slope come soluzione software per la struttura.

A proposito di Masseria Alchimia

A due passi dal mare, circondata dalla costa adriatica pugliese e da meravigliosi ulivi secolari, sorge Masseria Alchimia, design hotel.

Masseria Alchimia è una struttura con uno stile eclettico, dove la Puglia incontra elementi di design contemporaneo che piacciono al viaggiatore internazionale.
È l’alchimia di un posto un po’magico e un po’ speciale.

Masseria Alchimia ha un’anima contemporanea racchiusa tra le antiche mura di una masseria a Fasano, ristrutturata con cura e gestita con passione dalla proprietaria e direttrice Caroline Groszer, con cui abbiamo scambiato due chiacchiere.

Masseria Alchimia ha partecipato al programma 4Hotel in onda su Sky Uno condotto da Bruno Barbieri.

Abilita i cookie per vedere questo contenuto.

Stai vedendo questo avviso perché il servizio “YouTube” utilizza cookie di terze parti. Per visualizzare questo contenuto, abilita i cookie cliccando su “Ok” nella barra dei cookie oppure apri le preferenze.

I motivi della scelta di Slope come software gestionale

“Ho scelto Slope per entrambe le strutture che gestisco (le case della Alchimia Collection e Chalet Swiss ndr) – spiega Caroline Groszer – e la scelta è stata mossa dalle tante funzionalità del software Slope unite ad una grandissima facilità d’utilizzo.

Ho pieno controllo sulla mia struttura grazie al cloud e riesco a gestire in pochi click prenotazioni, check-in, preventivi e tutto ciò che può aiutare il cliente prima dell’arrivo, attraverso le email di pre-soggiorno.

Perché Slope

  • Gestionale 100% cloud
  • Possibilità di impostare email di pre-soggiorno e post-soggiorno
  • Invio di preventivi
  • Semplice da utilizzare per i diversi staff della struttura
  • Assistenza puntale

Storie di successo, intervista a Luca e Silvia, proprietari dello Chalet Weal

A circa 2000 metri di altitudine, adagiato sul Colle del Sestriere in un ambiente incontaminato, nasce lo Chalet WEAL, struttura perfetta per un soggiorno in montagna sia durante il periodo estivo che quello invernale.

Gli itinerari da poter seguire sono moltissimi: dalle infinite piste da sci, in un comprensorio fra i più grandi del mondo, alle lunghe passeggiate con viste panoramiche.

Abbiamo volentieri scambiato due chiacchiere con i proprietari, Luca Angelucci e Silvia Dall’Oca, per farci raccontare come è nata e cresciuto lo Chalet WEAL e sul motivo della scelta di Slope come software gestionale per la loro struttura.

Come potremmo definire lo Chalet WEAL?

La nostra struttura è pensata sia per chi vuole godersi una vacanza di relax, sia per chi vuole usufruire degli impianti sciistici che sono presenti nella zona.
Lo scenario nel quale siamo immersi è veramente suggestivo, ed i nostri appartamenti offrono tutti i comfort che si possono trovare anche a casa. Guardano tutti SUD e le piste da sci, per un panorama davvero incredibile.

Per i nostri ospiti abbiamo a disposizione tre monolocali, due bilocali e due camere matrimoniali nei quali potersi rilassare dopo una lunga giornata passata all’aperto.
Uno dei nostri punti di forza è anche quello di essere posizionati in maniera strategica: siamo infatti a soli 100 metri dalla cabinovia Fraiteve e a 300 metri dalle principali partenze di risalita di Sestriere e dal centro del paese.

La nostra struttura è adatta sia a giovani gruppi, sia a coppie, sia a famiglie con bambini: insomma la nostra accoglienza è buona per tutti!

Chalet Weal Sestriere

Quali sono i servizi che mettete a disposizione dei vostri ospiti?

Cerchiamo di fare il possibile per accontentare i nostri clienti e fargli vivere una vacanza indimenticabile. Da noi è possibile acquistare lo Skipass Via Lattea comunicandoci qualche giorno prima i nominativi ed evitando così perdite di tempo appena si arriva.

Sarà nostra premura, inoltre, accompagnare l’ospite nel miglior negozio specializzato per noleggiare tutta l’attrezzatura di cui ha bisogno.

C’è di più: si possono anche prenotare lezioni di sci e di snowboard e addirittura c’è la possibilità di farsi recapitare in appartamento la spesa desiderata o anche la cena per la sera! Insomma, cerchiamo di coccolare il cliente sotto ogni punto di vista.

Abilita i cookie per vedere questo contenuto.

Stai vedendo questo avviso perché il servizio “YouTube” utilizza cookie di terze parti. Per visualizzare questo contenuto, abilita i cookie cliccando su “Ok” nella barra dei cookie oppure apri le preferenze.

Perché la scelta di Slope come software gestionale?

Prima di partire abbiamo visionato diversi software, sempre con tutorial dell’azienda per approfondire l’argomento.

Alla fine però Slope è risultato il più completo con il prezzo migliore.

Non posso dire che non abbia influito la simpatia del loro staff, che ci ha seguito dal primo giorno fino all’apertura ufficiale. Mai lasciati soli!

Consigliereste Slope ad un albergatore? Se sì perché?

Lo abbiamo già fatto e continueremo a farlo. Crediamo davvero che sia un gestionale facile da usare, ma soprattutto con un supporto senza eguali.

Non facciamo in tempo a scrivere una mail che veniamo ricontattati e con l’aiuto dei ragazzi tutto viene risolto in un attimo.

Eccellenti!


Incontri al TTG 2018: Edoardo e Riccardo di Slope, insieme a Luca e Silvia, proprietari di Chalet Weal. 

Storie di Successo – Intervista ad Alessandro Casciola, founder di Aspasia

Aspasia Alessandro Casciola

Aspasia è un’agenzia di incoming che ha come obiettivo l’incremento delle prenotazioni e della redditività di strutture turistico-ricettive. Il metodo si basa sull’offerta di servizi studiati in base alle esigenze delle strutture stesse. L’ampia possibilità di scelta consente di elaborare piani gestionali personalizzati, concretamente utili e risolutivi rispetto all’accoglienza dell’utente finale.

Abbiamo scambiato due chiacchiere con Alessandro Casciola, founder di Aspasia che ci ha spiegato in maniera più approfondita la mission e la vision dell’agenzia.

Come nasce Aspasia?

Aspasia, dal greco “Aspasios”, in italiano “benvenuto”, è una giovane società che si occupa di tutto ciò che riguarda la crescita e la gestione di attività turistico-ricettive, dalla progettazione del design alla selezione e sviluppo dei potenziali clienti.

Il nostro team è formato da giovani professionisti specializzati nel marketing e nel design di attività turistico-ricettive: graphic designer, copywriter, fotografi, videomaker, social media manager ed informatici.
L’insieme di queste competenze, ci permette di studiare e applicare pacchetti personalizzati per i nostri clienti, offrendo un servizio di qualità ad un prezzo scontato”.

Quali sono i punti di forza di Aspasia?

“Il nostro lavoro, parte dall’impostazione di tre semplici concetti (Identity – Incoming – Social Management) che contengono, al loro interno, molteplici varianti e modalità di attuazione.

Si parla della costruzione di un’immagine collettiva ben strutturata tramite un format studiato e comprovato, parliamo quindi di una prima fase di identity in cui progettiamo l’identità della struttura, una seconda fase di incoming in cui la aiutiamo nella gestione con delle iniziative per favorire un maggiore afflusso turistico ed infine c’è la cura dei social media. Riteniamo infatti che essere presenti sui social sia ormai fondamentale per incrementare il proprio Brand, la propria immagine o attività.

Maggiore visibilità vuol dire anche ricerca e conoscenza del target a cui vogliono rivolgersi le strutture ricettive, senza tralasciare un’approfondita analisi della percezione del turista sul territorio”.

Abilita i cookie per vedere questo contenuto.

Stai vedendo questo avviso perché il servizio “YouTube” utilizza cookie di terze parti. Per visualizzare questo contenuto, abilita i cookie cliccando su “Ok” nella barra dei cookie oppure apri le preferenze.

Ci puoi fare degli esempi di alcune realtà che state gestendo?

Abbiamo iniziato con poche strutture ricettive per valutare tutte le possibili strategie da applicare, cercando il metodo più efficace ed economico per incrementare le loro prenotazioni. In pochi mesi abbiamo iniziato collaborazioni con alcune attività come il B&B Cantico delle Creature, Il Giardino degli Angeli, Borgo Bianchini e molte altre, che hanno subito avuto un ottimo risultato a livello lavorativo.

Ora ci stiamo ingrandendo e cerchiamo di offrire sempre più servizi che possano semplificare e migliorare il lavoro per i nostri clienti”.

Perché la scelta di Slope come software gestionale?

Nel cercare di migliorare i servizi per le strutture con cui collaboriamo, ci siamo attivati nella ricerca di un ottimo software gestionale, che potesse rispondere alla nostre esigenze e a quelle dei nostri clienti, per fruibilità, possibilità di crescita e prezzo.

Dopo aver provato molti software gestionali, abbiamo finalmente trovato una collaborazione con Slope; società giovane, con ampie prospettive di crescita ma che soprattutto si è mostrata disponibile riguardo le nostre necessità.

Channel Manager, Booking Engine, CRM perfettamente funzionanti e in continuo aggiornamento, così come il mercato del travel”.

Slope ha semplificato il vostro modo di lavorare?

La semplicità con cui può essere utilizzato il software di Slope, indica il grande lavoro eseguito dalla società.

La possibilità di targettizzare i clienti delle nostre strutture per pianificare azioni di email marketing, l’invio di preventivi semplici e ben strutturati, la possibilità di promuovere graficamente sia promozioni che pacchetti, l’utilizzo del software tramite mobile e l’ultimo aggiornamento riguardante l’assistente vocale, sono solo alcune delle peculiarità di Slope che hanno semplificato, ma soprattutto migliorato il nostro lavoro”.

Storie di successo – Intervista a Rossano Allochis, co-direttore del Vigneto di Roddi

Vigneto di Roddi Slope

Proprio in cima al bricco della collina delle Langhe, sorge il Vigneto di Roddi, struttura che offre ai propri ospiti camere curate nei dettagli ed una cucina tipica rivisitata da proposte creative e curiose.

In questa cascina meravigliosamente ristrutturata, immersa nei vigneti e noccioleti patrimonio UNESCO da dove si può godere di un panorama mozzafiato sulle vallate più belle delle Langhe, abbiamo incontrato Rossano Allochis, socio insieme al fratello Manolo del Vigneto di Roddi.

Manolo e Rossano Allochis sono rispettivamente Chef e Responsabile di Sala: forti di una solida esperienza, maturata sia in Italia che all’estero, hanno scelto questa collina dei Ravinali, a Roddi, per fermarsi e mettere in pratica la competenza acquisita in anni di intensa formazione.

Rossano ci ha raccontato la storia del Vigneto di Roddi e il motivo per cui ha scelto Slope come software gestionale.

Come nasce il Vigneto di Roddi?

“La cascina fu costruita nel 1915 dove viveva Modesto Lodali, coltivatore di nocciole, allevatore e piccolo produttore di vino. Possedeva circa 45 vitelli e produceva il vino in casa per amici e qualche famiglia della zona.

In seguito alla scomparsa dello zio Modesto, la cascina ormai abbandonata da diversi anni, viene ereditata da Walter Lodali. Con la mamma Rita cominciano i lavori di ristrutturazione che terminano nel 2001, è in quel momento che hanno avuto la brillante idea di creare una trattoria con qualche camera; ottima location per una struttura del genere, chiamata appunto il Vigneto.

Io e mio fratello Manolo gestiamo il Vigneto dal 2005, allora avevamo rispettivamente 28 e 26 anni e fin da quel giorno abbiamo cercato di mettere in pratica la nostra esperienza in una zona sempre molto frequentata dagli stranieri.

È stato un continuo crescere che ci ha portati fin qui”.

Di quale esperienza si può godere al Vigneto di Roddi?

Oltre alla già citata, cucina innovativa e alle camere con vista sulle colline UNESCO, al Vigneto si coniugano quelli che sono i valori della Langhe, a partire dall’enogastronomia con una cantina che rispecchia la viticoltura piemontese, basti pensare a vini come Barolo, Barbaresco e Roero.

Un punto di forza del Vigneto è la sua posizione strategica in cui si possono svolgere le attività più variegate: dalla semplice visita ai castelli limitrofi, ai percorsi di trekking in montagna oppure al turismo legato alle mountain bike. Per di più si è ad un’ora di macchina da città come Torino e Milano.

Il Vigneto di Roddi ha avuto anche l’onore di ospitare alcuni personaggi famosi, vero?

Nel febbraio del 2016 abbiamo avuto a pranzo Gigi Buffon con la compagna Ilaria D’Amico e il piccolo Leopoldo. Inoltre, abbiamo avuto l’onore di ospitare anche diversi giocatori del Torino, di cui io e mio fratello siamo tifosi.

Perché la scelta di Slope come software gestionale?

Insieme a mio fratello Manolo stavamo cercando un software gestionale per la nostra struttura e la scelta è ricaduta su Slope perché era esattamente quello di cui avevamo bisogno, adatto alla nostra realtà e alle nostre esigenze.

Una menzione particolare va fatta a Michela (Sales Manager ndr) la quale è stata sempre disponibile con noi e ci ha mostrato il software in ogni sua sfaccettatura.

C’è una funzionalità di Slope che vi ha catturato?

Innanzitutto è un software intuitivo e questo aiuta molto l’albergatore a portare a termine i vari task giornalieri. Apprezzo molto il fatto che il sistema sia in continuo aggiornamento, non è una cosa statica, ma anzi vengono apportate continue migliorie per ottimizzare l’esperienza dell’utente.

Se dovessi individuare una funzionalità in particolare direi quella dei preventivi; trovo molto comodo e rapido il fatto che si possa inviare un preventivo in pochi click dove il cliente andrà a visionare e a prenotare la soluzione che preferisce, di conseguenza tale prenotazione si andrà a sincronizzare automaticamente nel gestionale.

Abilita i cookie per vedere questo contenuto.

Stai vedendo questo avviso perché il servizio “YouTube” utilizza cookie di terze parti. Per visualizzare questo contenuto, abilita i cookie cliccando su “Ok” nella barra dei cookie oppure apri le preferenze.

Storie di successo – Intervista a Giovanni Landrini direttore del Castello di Petrata (Assisi)

Slope e Castello di Petrata

Di seguito esamineremo il caso studio del Castello di Petrata, spiegando quali sono le motivazioni che lo hanno portato a scegliere Slope come soluzione software per la propria struttura.

A proposito del Castello di Petrata

Siamo al Castello di Petrata, relais ed esclusiva residenza d’epoca a pochi passi da Assisi dove pace e relax dominano indisturbate.
La struttura è composta da 20 esclusive camere e suite, piscina, raffinato ristorante, sale per banchetti e centro benessere

Qui abbiamo incontrato Giovanni Landrini, direttore della struttura che ci ha raccontato la storia del Castello di Petrata e il motivo per cui ha scelto Slope come software gestionale.

La sfida: dal server al cloud

La struttura Castello di Petrata utilizzava una soluzione on-premise installata su server locale.

Questa soluzione tuttavia oltre ad essere onerosa in termini di manutenzione e gestione porta con sé una serie di problematiche relative al salvataggio e backup dei dati.

Eventi straordinari come virus o sbalzi di corrente possono danneggiare in maniera irreversibile i dati salvati nella banca dati del software gestionale causando notevoli problemi.

Da qui la scelta di passare ad una soluzione cloud tutto in uno, che è economicamente anche più conveniente

Uno dei maggiori vantaggi del cloud è che non esiste il rischio di perdere dati a causa di un virus o guasti hardware, questo grazie a meccanismi di ridondanza e backup che vengono progettati su larga scala da aziende specializzate. 

Con il cloud, il backup dei dati è garantito da chi fornisce il servizio ed offre una notevole sicurezza che vi eviterà di perdere lo storico dei clienti degli ultimi anni.

I motivi della scelta di Slope come software gestionale

«Oltre che ad una soluzione cloud e tutto in uno – spiega Giovanni Landrini, direttore del Castello di Petratavolevamo puntare sul booking engine, mettendo in evidenza le promozioni.

Volevamo puntare su offerte che sappiano regalare al cliente delle esperienze guidate irripetibili, come il pacchetto benessere in SPA, il weekend romantico o l’esperienza culinaria alla scoperta dei sapori locali. In questo Slope ci ha garantito un sistema flessibile che sia in grado di creare promozioni molto strutturate e dettagliate che possano integrarsi bene nel booking engine e che di conseguenza si colleghino bene con il nostro sito»

«Il CRM di Slope – continua il direttore Landrini – permette di conoscere meglio i propri clienti, prendendosi cura di loro e tenendo traccia dei loro dati.
Il PMS integrato con il CRM che permette di gestire i dati degli ospiti: come le informazioni durante i loro soggiorni e le eventuali preferenze che vengono raggruppati per tag e filtri personalizzati.

Molti di questi dati sono quindi riutilizzabili per le attività di marketing, come l’invio di email professionali ricche di contenuti che permettono di creare comunicazioni personalizzate per la promozione dell’hotel.

La sinergia tra CRM e PMS è il segreto per un trattamento di qualità».

Perché Slope

  • Gestionale cloud e fruibile da qualsiasi dispositivo e posizione
  • Creare promozioni che si sincronizzano con sito web e booking engine
  • CRM integrato nel gestionale
  • Invio di preventivi 

La funzionalità che ha più colpito lo staff del Castello di Petrata

«La funzionalità preventivi di Slope – conclude Giovanni Landrini – si sposa bene con le molteplici soluzioni promozionali, questo perché si riescono a gestire e proporre tramite email soluzioni diversificate ai propri clienti tra quelle già esistenti, andando così a risparmiare molto tempo.

In pratica, il nostro cliente riceve tramite email le diverse offerte da noi proposte e va così ad effettuare una prenotazione online cliccando direttamente sul preventivo».

Storie di successo – Intervista a Malaika Giovannini, direttrice della struttura Ujamaa Beach Resort

Ujamaa Beach Resort Slope

Sulla punta a sud dell’isola di Zanzibar, in un giardino tropicale ricco di piante e fiori d’ogni tipo, sorge l’Ujamaa Beach Resort.

In questo paradiso terrestre, dove la sabbia sembra borotalco e il mare è cristallino, ha preso vita il progetto onlus Ujamaa Beach Resort che comprende dodici bungalow e un grande ristorante bar sulla spiaggia.

Abbiamo scambiato due chiacchiere con Malaika Giovannini, direttrice della struttura, che ci ha raccontato la sua esperienza nel settore turistico e con il software gestionale Slope.

Ujamaa Beach Resort Slope

Come nasce Ujamaa Beach Resort?

«Ujamaa Beach Resort nasce da un progetto ONLUS che prevedeva la costruzione di un resort turistico, in località Makunduchi sull’Isola di Zanzibar.

Questa iniziativa prende spunto dall’analisi della situazione socio-economica dello Stato; la Tanzania è un paese povero e con un’economia che dipende fortemente dall’agricoltura.

Il resort è stato inaugurato nel 2016 con lo scopo di offrire nuove occasioni di lavoro alla popolazione, ma anche di far conoscere ai turisti più sensibili usi e costumi della cultura dell’isola. I proventi vengono destinati agli orfani della Casa Famiglia di Makalala (Iringa) in Tanzania e agli altri progetti di sviluppo solidali rivolti alla condizione dei bambini del Paese».

Quale è la filosofia di Ujamaa Beach Resort?

«Se abbiamo scelto Slope per il nostro progetto è perché c’è un’affinità di pensiero con la vostra azienda. La nostra filosofia vuol generare occasioni di lavoro per la popolazione locale, creando così un’economia virtuosa che possa sostenere progetti di istruzione e scolarizzazione.

Proponiamo un modello di turismo che metta al centro la comunità locale ospitante, ergendosi a protagonista nello sviluppo turistico sostenibile. Vogliamo un modello che sappia rispettare l’ambiente e le culture del luogo, favorendo un’integrazione positiva tra gli abitanti e i visitatori dell’isola.

L’idea è quella di un turismo responsabile e solidale, che sia in grado di sostenere più valori e che sappia regalare un’indimenticabile esperienza di viaggio».

Negli ultimi giorni è tornato ad infiammarsi il dibattito sull’abolizione della parity rate.

«Poter proporre tariffe più vantaggiose rispetto a quelle messe in vendita nei canali di prenotazione, segnerà sicuramente un punto a favore degli albergatori. Tuttavia per permettere al cliente di poter prenotare nel sito web della propria struttura c’è bisogno di un booking engine efficiente ed intuitivo.

Il cliente deve verificare in pochi click la disponibilità di una camera in un determinata data, riuscendo così ad ottenere rapidamente un preventivo della spesa».

Cosa vi ha portato a scegliere Slope?

«Dopo aver provato la demo gratuita, abbiamo deciso di adottare il software gestionale Slope.

Siamo rimasti colpiti dal PMS che ci permette di controllare in piena libertà il resort da qualsiasi dispositivo. Inoltre viene messo a disposizione un planning efficiente con un calendario delle prenotazioni veloce e facile da usare, ad esempio si possono registrare prenotazioni e chiusure in pochi click.

Importante è anche la sincronizzazione con i diversi portali OTA, così da evitare fastidiosi problemi di overbooking e ridurre al minimo le possibilità di errore».

Per ulteriori informazioni su Umajaa Beach Resort potete visitare il sito internet www.ujamaaresort.org, la pagina Facebook Ujamaa Beach Resort o sbirciare le eccellenti recensioni su TripAdvisor.