5 consigli per conquistare il viaggiatore tipo

5 consigli per conquistare il viaggiatore tipo

Quando si pianifica un viaggio sono diversi i fattori che entrano in gioco e che risultano determinanti, molti albergatori si chiedono spesso chi sia il viaggiatore tipo, cosa cerchi quando sta per intraprendere un viaggio oppure se preferisca avere incluso il Wi-fi o la prima colazione.

Di seguito vi suggeriamo 5 consigli per attirare e conquistare l’attenzione del viaggiatore tipo.

Fatelo sognare

Secondo alcuni dati pubblicati da TripAdvisor, circa il 45% dei viaggiatori sa fin da subito dove trascorrere le vacanze, ma il 30% inizia la propria ricerca senza avere una meta precisa in mente. Il consiglio è quello di farli appassionare, raccontandogli una storia e facendovi conoscere. Esemplificativo è il caso dell’Adare Manor Hotel, in Irlanda, dove era stato dimenticato un coniglio di peluche. La geniale trovata dell’hotel è stata quella di raccontare la vacanza del tenero coniglietto in attesa che i proprietari lo venissero a riprendere. L’idea ha contagiato 30mila persone su Facebook ottenendo 2mila condivisioni per ogni post pubblicato

Rispondere alle mail

Il viaggiatore tipo ama scrivere. Molti turisti cercano hotel tra le 21.00 e le 00.00, in questo lasso temporale è poco probabile che l’utente decida di telefonare in struttura per richiedere disponibilità e prenotare. Quindi o si affida al booking engine oppure invia una email. È fondamentale controllare la vostra casella di posta e rispondete con dovizia di particolari alle email che ricevete. Dimostratevi alla mano e non troppo formali, le risposte devono essere chiare e sintetiche, il vostro intermediario cerca la velocità e le informazioni necessarie.

Aggiornate la pagina Facebook

Nel 2017 è quanto mai fondamentale avere una pagina Facebook tenendola costantemente aggiornata. Gli italiani attivi su Facebook sono 27 milioni, e molti di essi prima di prenotare visitano la pagina social della struttura che gli interessa, sbirciando le foto delle stanze e leggendo eventuali recensioni. Una pagina Facebook aggiornata con foto ed offerte dà l’idea di una struttura al passo con i tempi che non tralascia nessun dettaglio.

Rispondere alle recensioni

Come vi avevamo già detto, l’online reputation conta molto, pertanto chi tace di fronte ad una recensione negativa sembra acconsentire a tale giudizio. Proprio per questo rispondere può essere solamente un vantaggio: dite la vostra con gentilezza e diplomazia, scusatevi per eventuali inconvenienti, rispondendo onestamente e motivando le vostre ragioni. Non attaccate mai il cliente, ma proponetegli di tornare a soggiornare presso la vostra struttura per dimostrargli che quanto è accaduto è stato un fatto sporadico.

Il viaggiatore tipo è ossessionato dal Wi-fi

Secondo alcuni dati pubblicati da TripAdvisor, i servizi che i viaggiatori considerano più importanti quando prenotano sono: Wi-Fi gratuito (74%), colazione inclusa(60%), servizi in camera(58%), navetta dall’aeroporto(35%) e il personale che sappia parlare la propria lingua(35%).

Piccoli dettagli che aiutano ad apparire più attrattivi, perché è vero che l’abito non fa il monaco, ma spesso aiuta.

Con il software gestionale Slope hai sempre sotto controllo ogni aspetto del tuo hotel.

Articoli consigliati